Tragedia a San Casciano, travolta da un’auto mentre fa jogging: Sara Bartoli muore a 29 anni

Sara Bartoli è morta lo scorso mercoledì sera, mentre si allenava sulla strada provinciale di San Casciano in Val di Pesa.

Sara Bartoli
Sara Bartoli – Nanopress.it

A travolgerla con l’auto un uomo di 38 anni. Per la giovane sportiva, nonostante i tentativi del 118, non c’è stato nulla da fare.

Sara Bartoli era molto conosciuta in paese.

Travolta mentre fa jogging: Sara Bartoli muore a 29 anni

La corsa era la sua vita, ma un tragico destino ha messo fine alla sua esistenza. È morta così Sara Bartoli, mentre coltivava la sua più grande passione.

Ventinove anni, una sportiva nata, lo scorso mercoledì sera, la giovane atleta è stata travolta da un’auto mentre si allenava sulla strada di San Casciano in Val di Pesa.

A guidare la vettura un uomo di 38 anni, che si è fermato a prestare soccorso. Immediato è scattato l’intervento del 118, ma per Sara non c’è stato nulla da fare.

La dinamica dell’incidente

Il drammatico incidente è avvenuto poco dopo le 19:30. Sara Bartoli si stava allenando sulla via Grevigiano, la strada provinciale che da San Casciano va verso Mercatale, paese di residenza della vittima.

Lo schianto è avvenuto all’altezza del Tondo alle Corti.

Sul conducente dell’auto che ha travolto la 29enne sono stati effettuati gli esami tossicologici – alcol test e test antidroga – per accertare se fosse sotto effetto di alcol o sostanze stupefacenti al momento della tragedia.

Sara Bartoli
Sara Bartoli – Nanopress.it

Sara era molto conosciuta a Mercatale e a San Casciano. Proprio il primo cittadino di San Casciano, Roberto Ciappi, ha annullato l’evento per l’anniversario della Liberazione del paese, che avrebbe dovuto tenersi mercoledì sera, in segno di lutto e vicinanza alla famiglia della ragazza.

“Era giovane, bella, in gamba, con tanti interessi e una passione sopra tutte: l’atletica.Che tante volte l’ha vista sul podio, che le aveva donato gloria e soddisfazioni, ma… ed il ma stavolta assume le tinte tragiche del nero e del rosso sangue … il suo, che è rimasto sulle strade di quella Toscana che adorava”

si legge in uno dei tanti messaggi social dedicati alla ragazza.

Tante sono state anche le richieste, da parte dei cittadini, che quel tratto di strada, evidentemente non nuovo a incidenti mortali, venga attenzionato dalle autorità, affinché pongano cordoli o rallentatori del traffico, per evitare ulteriori tragedie.

Nei prossimi giorni familiari e amici di Sara Bartoli le daranno l’ultimo saluto. La data dei funerali della 29enne non è ancora stata resa nota.