“Ti fanno 10.000 euro di multa”, nuova regola nei supermercati: ti rovinano alla cassa

Supermercati, scatta il panico in tutta Italia: con questa mossa ti fanno 10 mila euro di multa alla cassa: occhi aperti.

Multe al supermercato
Cassa al supermercato – Nanopress.it

Dal 3 luglio 2021, il Parlamento europeo ha deciso di bandire la plastica monouso prevedendo una riduzione graduale della stessa entro il 2030 per tutelare l’ambiente.

Le plastiche monouso saranno vietate: entro il 2030 gli Stati membri UE dovranno mettere in campo tutte le necessarie misure per ritirare i prodotti vietati dalla norma europea. I negozi avranno la possibilità di continuare a vendere gli articoli vietati fino ad esaurimento scorte.

In Italia manca ancora un decreto che recepisca le disposizioni europee con indicazione delle relative sanzioni per i trasgressori. Le microplastiche sono dannose per l’ambiente e pericolose per la salute: sono presenti nel cibo proveniente dal mare che mangiamo.

Oggetti in plastica monouso vietati: ecco quali sono

Dal 2018, l’Europa sta investendo 1.800 miliardi per raggiungere gli obiettivi fissati dal Green Deal al fine di ridurre le emissioni di Co2 ed altri rifiuti.

supermercati multa
supermercati 10.000 euro sanzione – Nanopress.it

L’Europa ha bandito i seguenti prodotti di plastica monouso che da soli rappresentano il 70% dei rifiuti marini:

  • Posate in plastica;
  • Cannucce di plastica;
  • Piatti di plastica;
  • Bastoncini di plastica per palloncini;
  • Bastoncini cotonati realizzati in plastica;
  • Contenitori per alimenti e tazze in polistirolo espanso;
  • Plastiche ossi-degradabili.

Secondo i programmi dell’UE, lo smaltimento ed il riciclo della plastica dovranno passare dall’attuale 30% al 90% entro il 2030.

Sanzioni per il divieto di plastica monouso in Italia

L’Italia deve ancora recepire le disposizioni europee tramite decreto: si discute su come e quando applicarle. Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica, pone particolare attenzione sui prodotti monouso realizzati secondo lo standard europeo EN 13432 (plastiche biodegradabili e compostabili) e con bassa percentuale di plastica. Non dimentichiamo che l’Italia fattura più di 40 miliardi di euro nel comparto dei contenitori alimentari (bicchieri, piatti, posate in plastica).

In attesa di un confronto con l’Europa, le multe dovrebbero scattare a seguito dell’approvazione del D.Lgs. che recepisce la direttiva UE.

supermercati
supermercati 10.000 euro sanzione – Nanopress.it

In base alla bozza del decreto, le sanzioni vanno da 1.000 a 10.000 euro. La multa aumenterà del doppio in caso di immissione sul mercato di prodotti del valore superiore al 10% del fatturato del trasgressore.

Le alternative alla plastica monouso

I prodotti in plastica monouso costano cari tanto all’ambiente quanto alla salute ed al nostro portafogli. Un set di piatti di plastica da 50 pezzi costa in media 2-3 euro.

Le alternative sono i prodotti riutilizzabili in metallo, acciaio, legno.

Il divieto di produzione e vendita di prodotti monouso spingerà il mercato ad immettere in commercio oggetti biodegradabili che troveremo nei supermercati. I più abitudinari dovranno adeguarsi al divieto per non rischiare sanzioni fino a 10mila euro.