Terni: 42enne ucciso a calci e pugni, caccia all’aggressore

È caccia all’uomo che questa notte a Terni ha ucciso a calci e pugni un uomo tunisino in seguito a un sinistro stradale.

Carabinieri
Carabinieri – Nanopress.it

Il 42enne vittima dell’aggressione, ha perso la vita al culmine di una violenta lite, dopo la quale il suo killer è fuggito facendo perdere le sue tracce.

Omicidio a Terni

Nella città umbra si è verificato un violento omicidio a mani nude, in cui un uomo tunisino è stato ucciso in seguito a un incidente stradale avvenuto poco prima nel quartiere di Borgo Bovio.

Ancora non chiara l’esatta dinamica dell’aggressione né quella dell’incidente ma le forze dell’ordine che sono sulle tracce dell’omicida, hanno effettuato una prima ricostruzione grazie all’ausilio dei filmati di alcune telecamere e alla testimonianza dei passanti.

Carabinieri
Carabinieri – Nanopress.it

A indagare sul fatto è la Repubblica di Terni e la dinamica ipotizzata dagli inquirenti è abbastanza complicata.

La dinamica

All’origine di tutto ci sarebbe stato un incidente stradale dove si sono scontrate una vettura guidata dall’italiano che ora è in fuga e una bicicletta.

Su quest’ultima c’era uno straniero che stava percorrendo via Romagna, quando a un certo punto, come riporta la stampa locale, c’è stato un impatto che lo ha sbalzato a terra.

È nata una discussione che si è fatta sempre più violenta, relativa alle conseguenze di tale scontro riportate da entrambi gli uomini. A quel punto è scattata una richiesta di risarcimento in termini economici, avanzata dalla persona che viaggiava in bici.

La lite è degenerata velocemente e sono state coinvolte anche altre persone, intervenute per calmare gli animi. Fra queste c’era proprio la vittima di questa storia, ovvero il 42enne tunisino che stava passando proprio in quel punto.

In poco tempo si sono radunati in zona anche gli amici del ciclista ma man mano la situazione è diventata insostenibile. Il tunisino aveva preso le parti dell’automobilista e per questo motivo gli amici del ciclista hanno cominciato a picchiarli, uccidendo il 42enne a calci e pugni per poi darsi alla fuga.

C’è anche un’altra persona che ha riportato delle conseguenze, infatti risulta ferita ma non in pericolo di vita.

I soccorsi

Sul posto si sono portati i soccorritori del 118, che hanno constatato la morte dell’uomo e lo hanno caricato per trasportarlo in obitorio, mentre la persona ferita veniva accompagnata in ospedale.

Sul posto anche i Carabinieri di zona ma al loro arrivo, dell’aggressore non c’era più alcuna traccia. Secondo alcuni testimoni ascoltati dagli agenti, al pestaggio mortale avrebbero preso parte diverse persone.

Ora è caccia all’uomo.