Stipendi, tra pochi giorni l’impensabile aumento: lo ritrovi in busta paga | Accipicchia quanti soldi

Stipendi: in arrivo nuovi aumenti salariali con accredito degli arretrati. Ecco a chi spetta e quanto viene accreditato da luglio.

Bustapaga
Aumenti – Nanopress.it

Ci sono buone notizie per determinate categorie di lavoratori dipendenti del settore privato. Tra pochi giorni in busta paga ci sarà l’impensabile aumento: sono davvero tanti soldi.

Dopo i rinnovi contrattuali nel primo semestre del 2022, scatta l’aumento salariale di 100 euro mensili a cui si aggiungono i bonus previsti dal Governo Draghi.

Gli aumenti in busta paga sono riconosciuti non solo ai lavoratori dipendenti, ma anche a coloro che si sono licenziati e sono andati in pensione. Dunque, sono riconosciuti anche gli arretrati.

Aumento in busta paga: ecco quali sono i lavoratori fortunati

A partire dal mese di luglio è previsto un aumento salariale per i lavoratori del settore edile. Mattoni, tegole e materiali in ceramica sono materiali fondamentali per la realizzazione di opere del comparto dell’edilizia residenziale.

aumenti salariali
aumenti salariali luglio – Nanopress.it

Il contratto nazionale collettivo del settore edile prevede un incremento di 100 euro lordi nella busta paga di tutti i lavoratori.

L’incremento salariale sarà accreditato a scaglioni: un primo incremento sarà pari a quaranta euro, il secondo aumento sarà di 25 euro e verrà riconosciuto a partire dall’anno prossimo ed un terzo incremento scatterà tra due anni e sarà pari a 35 euro.

Cosa cambia rispetto al contratto di lavoro siglato prima dell’inizio della pandemia? Secondo i Sindacati l’incremento salariale riconosciuto ai lavoratori dipendenti del settore edile dovrebbe essere di settecento euro in più rispetto al contratto di lavoro sottoscritto tre anni fa.

Oltre all’incremento salariale in busta paga, i dipendenti del comparto dei laterizi potranno godere di una maggiore durata del contratto che passa da 3 anni a 42 mesi. Il lavoratore dipendente che viene colpito da una patologia grave gode della possibilità di mantenere il posto di lavoro per altri sei mesi.

Stipendi: in arrivo incrementi salariali grazie al cuneo fiscale

Con il Decreto Luglio il Governo Draghi ha annunciato il taglio del cuneo fiscale e il conseguente aumento in busta paga di circa il settanta %. Il taglio del cuneo fiscale dovrebbe essere una misura strutturale a partire dal prossimo anno.

Nel frattempo, l’Esecutivo Draghi sta riflettendo se inserirla nella nuova Legge di Bilancio. Si tratta di una novità apprezzata non solo ai lavoratori, ma anche dagli stessi imprenditori e datori di lavoro, i quali potranno beneficiare della riduzione del carico fiscale.

Stipendi: in arrivo il bonus 200 euro nella busta paga di luglio

Come previsto dal Decreto Aiuto, l’INPS ha fornito interessanti indicazioni nel messaggio n. 2397 del 13 giugno 2022 sul riconoscimento del bonus di 200 euro spettante ai lavoratori subordinati.

aumenti salariali
aumenti salariali luglio – Nanopress.it

L’indennità prevista una tantum è riconosciuta a tutti i lavoratori dipendenti, eccetto i lavoratori del settore domestico. È necessario che la soglia retributiva mensile non ecceda i 2.692 euro.