Serie A: l'Inter stecca contro la Roma, Spal retrocessa in Serie B

La squadra di Conte non va oltre il 2-2 contro la Roma, un risultato utile per qualificarsi matematicamente alla prossima Champions League, ma non per puntare allo scudetto. La Spal, invece, con la sconfitta contro il Brescia, è in Serie B

Continua a leggere

Roma-Inter

Foto Getty images | di Giampiero Sposito

Dopo la vittoria del Milan di Stefano Pioli ai danni del Bologna di Sinisa Mihajlovic, la Serie A continua il suo programma con le partite della domenica, che hanno portato risultati molto importanti per la classifica. Il primo verdetto è quello relativo alla prima retrocessione dell’anno con la Spal che, per effetto della sconfitta a Brescia, retrocede in Serie B. L’Inter, invece, pareggia a Roma e perde la speranza di riaprire il campionato pur qualificandosi matematicamente alla prossima Champions League.

Continua a leggere

Continua a leggere

L’Inter pareggia e ora la Juventus può chiudere i giochi

Il big match della serata, quello tra Roma e Inter, si è aperto nel migliore dei modi per la squadra di Antonio Conte con i nerazzurri si sono infatti portati in vantaggio grazie alla rete di De Vrij al 15’ su assist di Sanchez. IIl pareggio dei padroni di casa è firmato Spinazzola mentre la rimonta della squadra di Fonseca si completa al 57’ grazie con Mkhitaryan. Antonio Conte prova a ribaltare il risultato in tutti i modi, inserendo anche Lukaku al 67’ ed Eriksen al 69’, ma deve accontentarsi del pareggio agguantato grazie al calcio di rigore realizzato dal subentrato Lukaku a soli due minuti dal fischio finale del match. In ottica Europa League importante successo per il Napoli in extremis contro l’Udinese: a rendere inutile il vantaggio friulano, di De Paul, infatti, ci pensano prima Milik e poi Politano all’ultimo secondo.

Leggi anche: l’Atalanta pareggia a Verona, ma è in Champions

Continua a leggere

Continua a leggere

La Sampdoria festeggia la salvezza

Ad aprire la domenica della trentaquattresima giornata di un campionato che oramai si avvicina sempre più al termine, è il match tra Parma e Sampdoria, con i blucerchiati che possono festeggiare in anticipo la salvezza. I padroni di casa passano in vantaggio grazie alla rete di Gervinho al 18’ del primo tempo. Al 26’ viene anche annullato un goal a Caprari, ma un autogoal di Bereszynski porta i ducali sul due a zero nel finire di primo tempo. La squadra di Claudio Ranieri però non si disunisce, e al 48’ accorcia le distanze grazie a Chabot, e al 69’ trova il pareggio grazie a Quagliarella. Poi al 78’ arriva anche il goal della vittoria, con il solito Bonazzoli.

La Spal matematicamente in Serie B, lo spareggio salvezza va al Genoa

Ora è ufficiale: con la sconfitta contro Brescia per 2-1, grazie alla doppietta di Zmrhal, la Spal retrocede in Serie B. Alla formazione di Di Biagio infatti, non è bastato portarsi in vantaggio con il goal di Bryan Dabo al 42’ del primo tempo. Termina con il risultato di 2-0 il match tra Fiorentina e Torino, due club che oramai non hanno più nulla da chiedere a questo campionato. I padroni di casa scendono in campo più motivati degli avversari, e al secondo minuto di gioco passano in vantaggio grazie a un autogoal del difensore granata Lyanco. Nel secondo tempo è Patrick Cutrone, subentrato dalla panchina, a chiudere i giochi con il goal del due a zero al 75’. Di ben altra importanza è invece la sfida tra Genoa e Lecce, che ora vede la squadra di Liverani proiettata verso la Serie B. Se prima di questa sfida era soltanto uno il punto che separava i due club, ora per effetto della rete di Sanabria e dell’autogoal di Gabriel sono 4 i punti che separano le due squadre. Agli ospiti non è bastato, infatti, il momentaneo pareggio firmato da Mancosu al 60’, che nel primo tempo ha anche sbagliato un calcio di rigore.

Continua a leggere

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Redazione

Da non perdere