Serie A: l'Inter non sa più vincere, adesso è 4°. L'Udinese ipoteca la salvezza

L'Inter pareggia 2-2 contro il Verona e rimane al 4° posto subendo il sorpasso dell'Atalanta. Vince l'Udinese che batte 3-0 la SPAL e ipoteca la salvezza

Lukaku contro Kumbulla

Foto Getty images | di Marco Luzzani

A chiudere il programma della trentunesima giornata di Serie A sono stati i due posticipi del giovedì sera, che hanno visto sfidarsi Spal-Udinese e Hellas Verona-Inter.

Spareggio Europa a Verona

I destini Champions ed Europa League si incrociano in quel di Verona dove l’Hellas di Ivan Juric e l’Inter di Antonio Conte si giocano due posti per l’Europa; rispettivamente l’Europa League per i padroni di casa – che devono vincere per sperare ancora – e la Champions League per i nerazzurri. Gli uomini di Conte devono vincere per non cedere il terzo posto all’Atalanta, in attesa della sfida alla Juventus. A partite meglio sono i padroni di casa, che al secondo minuto di gioco trovano il vantaggio grazie al goal di Darko Lazovic. L’Inter prova a rispondere, ma la squadra di Juric si difende in maniera ordinata e si rende pericolosa in contropiede. Nel secondo tempo la musica cambia: l’Inter trova prima il pareggio grazie alla rete di Antonio Candreva, al 49’, poi anche il vantaggio grazie all’autorete di Federico Dimarco, sfortunato nel deviare un tiro diretto verso la porta. A cinque minuti dalla fine però, quando i giochi sembravano ormai fatti, il Verona trova il due a due grazie alla gran botta di Miguel Veloso. Finisce in parità il match, che porta l’Inter a tre punti di distanza dalla Lazio e a 10 dalla Juventus, con ormai solo la matematica a tenere vive le speranze iridate dei nerazzurri.

Match point salvezza

Quella contro l’Udinese è stata davvero l’ultima spiaggia per la SPAL, che sconfitta, adesso vede la Serie B sempre più vicina. Con appena diciannove punti in classifica, solo una vittoria contro i bianconeri avrebbe potuto consentire alla squadra di Di Biagio di tornare a credere nella salvezza. L’Udinese però, che non versa di certo in acque tranquille, è scesa in campo con la determinazione giusta, meritandosi una vittoria che allontana il terz’ultimo posto della classifica. Il match si sblocca al 18′ con la rete di Rodrigo De Paul, mentre al 35’ Okaka mette il risultato in sicurezza, anche grazie a una SPAL davvero piatta. I padroni di casa provano a reagire nel secondo tempo, ma senza mai mettere paura all’Udinese, che nel finale cala il tris grazie alla quinta rete in quattro partite di Kevin Lasagna. 0-3 il risultato finale, che con ogni probabilità, salvo miracoli dell’ultim’ora, condanna la Spal alla Serie B.



Parole di Redazione

Da non perdere