Bonus vacanze: quali strutture lo accettano?

A pochi giorni dall'entrata in vigore del Bonus Vacanze vediamo come sta andando e quali tipi di strutture lo accettano.

cinque terre bonus vacanze in italia

Foto Pixabay | di Kookay

A pochi giorni dall’entrata in vigore del bonus vacanze si tirano le somme su come è stato accolto e quanti italiani lo stanno richiedendo. Secondo una indagine realizzata da Unioncamere e Isnart (Istituto nazionale di ricerche turistiche), su un campione rappresentativo di oltre 2000 imprese ricettive, contattate attraverso le Camere di Commercio il 30,8% delle strutture alberghiere non accetta il bonus vacanze e il 57,6% dichiara di non avere ricevuto prenotazioni con questa modalità. L’emergenza covid spaventa gli italiani che in sostanza premiano il turismo di prossimità, rimanendo soprattutto nella propria regione, specialmente se dotata di spiagge.

I numeri non sono esaltanti, ma va anche sottolineato che il 15% delle strutture alberghiere ed extralberghiere non ha ancora riaperto per la stagione estiva. Le critiche degli addetti ai lavori sono rivolte al fatto che il bonus vacanze consiste in uno sgravio fiscale per le imprese e non in una immediata liquidità.

L’elenco delle strutture che accettano il bonus

Per sapere quali sono le strutture che accettano il bonus vacanze si può consultare il sito italyhotels.it che viene aggiornato periodicamente in base alle interviste realizzate ai soci di Federalberghi. Consigliamo sempre di telefonare presso la struttura scelta, che sia hotel, residence, bed&breakfast, agriturismo, villaggio turistico o dimora storica, per verificare la disponibilità.

Al momento (i dati sono in via di aggiornamento) risultano censite centinaia di strutture nelle varie regioni italiane, con più incidenza al nord rispetto al sud. Ad esempio in Sicilia ne sono censite 72, in Campania 70, in Puglia 32, in Sardegna 35 ma in Calabria, Molise e Basilicata neanche una. Mentre in Trentino Alto Adige sono 108, in Valle D’Aosta 36, in Lombardia sono 97, in Piemonte 58, in Veneto 133, in Friuli Venezia Giulia 31, in Emilia Romagna ben 256, in Liguria 77, in Toscana sono 138, nel Lazio 63, nelle Marche 47, in Umbria 42 e in Abruzzo 43.

Bonus vacanze, come funziona

Il bonus vacanze è destinato a nuclei familiari con reddito Isee fino a 40mila euro e può arrivare fino a 500 euro, in base al numero dei componenti. Qui info su come richiederlo.

Come sta andando il bonus vacanze

Alle 14 dell’8 luglio, secondo quanto dichiarato dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, durante il Question Time alla Camera, erano stati erogati 401.125 bonus vacanze, per complessivi 183 milioni di spesa. Sinora, 12.580 persone lo hanno già utilizzato in un albergo.

“Il bonus vacanze sta funzionando, in una settimana dalla sua attivazione sono già 401.438 i Bonus erogati attraverso la app Io, per un controvalore economico di 183.525.200€. E 12.580 nuclei familiari hanno già speso il proprio bonus”, sono state le parole del ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Il turismo è tra i settori più colpiti dall’emergenza Covid e tra quelli che avranno una ripresa più lenta, vista la mancanza del turismo internazionale – ha proseguito il Ministro – che costituiva circa il 50% del settore in Italia. La ripresa dei flussi infraeuropei e presto il ritorno anche del turismo extraeuropeo – ha concluso il Ministro – va accompagnata con una strategia a lungo termine. L’alta velocità deve arrivare nel Mezzogiorno e nella dorsale adriatica e deve essere intermodale con il sistema aeroportuale. Questa è una delle grandi sfide dei prossimi anni”.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere