Serie A, si torna in campo: il programma della 28esima giornata

La Serie A riparte con la Juventus subito in campo contro il Lecce mentre Lazio e Inter saranno impegnate rispettivamente contro Fiorentina e Parma. Sfida interessante anche quella tra Milan e Roma

Cristiano Ronaldo

Foto Iguana Press/Getty images | di Mario Carlini

Archiviato il ventisettesimo turno di campionato, che tra i risultati più importanti ha visto la Juventus vincere sul campo del Bologna grazie ad un secco due a zero, la Lazio perdere contro un’Atalanta formato maxi, e l’Inter subire il pareggio del Sassuolo in piena zona Cesarini, la testa è già al ventottesimo turno con Lecce, Sampdoria e Genoa chiamate a fare punti e le big – biancocelesti e nerazzurro in primis – in cerca di riscatto.

Il programma della 28esima giornata

Si parte alle 21.45, con la capolista Juventus ad ospitare il Lecce di Liverani, alla ricerca disperata di punti salvezza. Turno molto più corposo quello del sabato: alle 17.15 c’è Brescia-Genoa, poi Cagliari-Torino alle 19.30 e Lazio-Fiorentina alle 21.45. Quello dei biancocelesti è senza dubbio il match di giornata più importante. La squadra di Simone Inzaghi, dopo la pesantissima sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta, deve tornare alla vittoria per non cedere altro terreno alla Juventus di Maurizio Sarri, distante ora 4 punti e in fuga. Domenica, invece, si comincia alle 17.15 con Milan-Roma, sfida importante sia per i padroni di casa chiamati a vincere per inseguire un posto in Europa League, unica via per salvare una stagione altrimenti fallimentare, sia per gli ospiti dovranno conquistare i tre punti per mantenere la scia dell’Atalanta, per non rischiare l’esclusione dalla prossima Champions League.

Si prosegue, poi, con Napoli-Spal, Sampdoria-Bologna, Sassuolo-Verona alle 19.30 e Udinese-Atalanta con i partenopei chiamati a proseguire la striscia positiva contro una SPAL sempre più vicina alla retrocessione e i bergamaschi a confermare l’eccezionale stato di forma. A chiudere il ventottesimo turno, infine, la sfida delle 21.45 tra Parma e Inter. Anche i nerazzurri – senza Skriniar e Conte in panchina, fermati dal Giudice Sportivo – sono chiamati al riscatto dopo il deludente pareggio casalingo per tre a tre contro il Sassuolo, ma i ducali, in piena lotta europea e con un Cornelius in forma strepitosa, potrebbero essere uno degli avversari peggiori in questo memento

Parole di Redazione

Da non perdere