Scandalo nell’Spd: 5 donne intossicate dalla droga dello stupro

La famigerata droga dello stupro non risparmia nemmeno le donne in politica, 5 donne infatti sono state intossicate, tutte parlamentari tedesche.

Droga dello stupro
Droga dello stupro – Nanopress.it

Secondo quanto emerso, le donne avevano preso parte a un festino in presenza anche il cancelliere Olaf Scholz.

Parlamentari intossicate dalla droga dello stupro

Si tratta di una notizia che sicuramente imbarazza il partito, quella che sta circolando in queste ore. Mercoledì sera infatti si è tenuto un evento in presenza anche del cancelliere Sholz e altri ministri tedeschi.

La festa tradizionale dell’estate, organizzata ogni anno dal Partito Socialdemocratico Tedesco è finita malissimo.

Quest’anno, come sempre, si entrava solo su invito ed era stata ristretta a causa del Covid, tuttavia è riuscita ugualmente a dare scandalo.

Secondo quanto emerso, molte partecipanti sarebbero state vittime della droga dello stupro, addirittura di parla di 8 donne e la prima denuncia è arrivata da una ventiduenne ricoverata con sintomi riconducibili all’assunzione di benzodiazepine.

Il partito ha definito questo episodio come orrendo e ha incoraggiato eventuali altre vittime a sporgere subito denuncia per far sì che le forze dell’ordine facciano luce sul caso.

Il cancelliere Scholz
Il cancelliere Scholz – Nanopress.it

La ragazza i questione, ha riferito solo di aver mangiato e bevuto esclusivamente bevande analcoliche, tuttavia si è sentita male con nausea a vertigini.

Notizie sulla droga dello stupro

Si tratta di una tipologia di sostanza psicoattiva che viene utilizzata soprattutto per violenze sessuali, da questo ovviamente prende il nome.

Le sostanze che vengono utilizzate a questo scopo servono appunto a facilitare lo stupro rendendo le vittime docili, non solo, questa droga ha anche effetti sedativi, dissociativi e ipnotici.

Somministrata insieme a cibo o acqua, la droga dello stupro si divide in: alcool, benzodiazepine, GHB, GBL, ketamina.

Le vittime che hanno sporto denuncia sarebbero state vittime della benzodiazepina, tuttavia la parlamentare Ariane Fascher ha riferito di non aver notato alla festa nulla di sospetto però auspica che subito venga fatta chiarezza su quanto accaduto.

“Un evento del genere solitamente viene organizzato in maniera protetta ed è spaventoso che non ci si possa sentire sicuri”.

Ha dichiarato.

I media tedeschi hanno una loro idea, infatti riferiscono che le vittime avrebbero assunto le cosiddette ‘gocce ko‘, una droga in forma liquida che non ha sapore e quindi è mescolabile facilmente con ogni cibo e bevanda.

Alla festa erano presenti anche diversi agenti di polizia e proprio le forze dell’ordine stanno ricostruendo i fatti in base alle testimonianze delle ragazze che hanno sporto denuncia.

Al momento è stata aperta un’indagine contro ignoti, anche perché nel frattempo sono giunte, dopo la prima, altre segnalazioni analoghe.