Salvini come Satana in copertina su Famiglia Cristiana: la CEI contro la politica del leader leghista

Migranti: Famiglia Cristiana, 'vade retro Salvini'

Sulla copertina del numero di Famiglia Cristiana in edicola l’immagine è emblematica: una mano in ombra che si leva verso il volto del ministro degli Interni che porta le mani a coprirsi la bocca; sotto, il titolo: “Vade retro Salvini”, come a voler paragonare il vicepremier a Satana. “Niente di personale o ideologico”, precisa il settimanale, “si tratta di Vangelo”. Perché in effetti, sebbene Matteo Salvini agiti spesso il Vangelo, definendosi un buon cristiano, e abbia percorso la strada della crociata per la presenza del crocifisso nelle scuole italiane, nella pratica la politica di Salvini è di quanto più lontano ci sia dal Vangelo, a cominciare dal trattare il tema così delicato dei popoli migranti.

L’uscita in edicola di Famiglia Cristiana ha scatenato la polemica tra le gerarchie ecclesiastiche e Matteo Salvini, ‘reo’ di non incarnare affatto il credo cristiano vista la politica aggressiva che sta rincorrendo da quando è entrato in Parlamento da ministro dell’Interno.

La chiesa reagisce ai toni aggressivi di Salvini

Nella copertina della discordia si annuncia lo speciale ‘Emergenza migranti’ all’interno, ribadendo che sono in tanti, all’interno della Chiesa di Roma che mal sopportano le iniziative di Salvini: “La CEI, i singoli vescovi, le iniziative di religiosi. La Chiesa reagisce ai toni aggressivi del ministro degli Interni” diffondendo innanzitutto le riflessioni della presidenza della Conferenza episcopale italiana: “Come pastori non pretendiamo di offrire soluzioni a buon mercato. Rispetto a quanto accade non intendiamo, però, né volgere lo sguardo altrove, né far nostre parole sprezzanti e atteggiamenti aggressivi. Non possiamo lasciare che inquietudini e paure condizionino le nostre scelte, determino le nostre risposte, alimentino un clima di diffidenza e disprezzo, di rabbia e rifiuto”.

Non si tratta di una questione ideologica o di schieramento politico, si tratta, come spesso ribadito dallo stesso Papa Francesco, di riaffermare “il pensiero della Chiesa”, che “è quello della parabola del Buon samaritano. La logica del Cristianesimo è quella di prendersi cura”, come sottolineato dal cardinale Bassetti l’11 luglio scorso, nell’Abbazia di San Miniato al Monte, a Firenze. Perché “Non accogliere i migranti chiudendo loro soprattutto il cuore, significa non riconoscere Dio presente in loro, e perciò rifiutarLo. Mi chiedo, rifiutare Dio non è un atto di ateismo? Dobbiamo dunque sporcarci le mani e non trincerarci dietro un silenzio talvolta complice”, sono le domande che di pone il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente nazionale della Caritas italiana.

Salvini risponde alle critiche dei vescovi

Matteo Salvini dal canto suo sembra non avere accusato per niente il colpo, avvezzo com’è a critiche anche aspre. Ha definito la copertina di Famiglia Cristiana ‘di pessimo gusto e irrispettosa nei confronti di chi sta lavorando e chiede rispetto. Chi fa quella copertina vada all’Espresso o a la Repubblica, da loro me l’aspetto ma non da Famiglia Cristiana’. Dimenticando che le critiche arrivate dal settimanale riguardano proprio il contenuto del Vangelo e la parola di Cristo, in contrapposizione alla sua politica di respingimenti nel Mediterraneo (e non solo).

Così il ministro dell’Interno risponde in merito:

Nel tweet del 25 luglio si legge la reazione a caldo di Salvini: “Famiglia Cristiana mi accosta addirittura a Satana. Io non pretendo di dare lezioni a nessuno, sono l’ultimo dei buoni cristiani, ma non penso di meritare tanto. Sono confortato dal fatto di ricevere quotidianamente il sostegno di tante donne ed uomini di Chiesa”.

Ma poi è il 26 che decide di pubblicare (o lo decidono i suoi social manager) una combinazione di foto di tre copertine (Espresso, Rolling Stone e Famiglia Cristiana) che si schierano ”contro” di lui, commentando

”A odio e disprezzo rispondiamo col sorriso e col perdono! Vi voglio bene Amici”.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/cronaca/2018/07/05/rolling-stone-contro-salvini-mentana-e-lucarelli-contro-rolling-stone/216958/” testo=”Rolling Stone contro Salvini: Mentana e Lucarelli contro Rolling Stone”]

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere