Roma, ruba una monetina dalla fontana di Trevi: condannato a 2 mesi di carcere

Il 64enne è stato accusato di furto aggravato per aver rubato una moneta da 1 euro dalla famosa Fontana di Trevi, situata nell’omonima piazza, a Roma. 

fontana trevi
Fontana di Trevi a Roma – Nanopress.it

La prescrizione in Appello gli ha evitato la galera, visto che i fatti risalgono al lontano 2011.

Ruba 1 Euro dalla Fontana di Trevi e viene condannato a 3 mesi di carcere

Una vicenda che sembra tratta dal celebre film ‘Totò truffa’, quando il celebre comico napoletano, Antonio De Curtis, in arte Totò, vende a uno sprovveduto turista italo-americano la Fontana di Trevi, fingendo di esserne il proprietario.

Eppure quanto accaduto a un turista romano, che il 16 giugno del 2011 si è reso protagonista di un furto eccellente, ma per nulla proficuo, è pura realtà.

L’uomo, che oggi ha 64 anni, all’epoca rubò una monetina da 1 Euro dalla celebre Fontana di Trevi, sita nell’omonima piazza, con un’asta telescopica e una calamita, il tutto sotto lo sguardo attento di turisti e agenti di polizia.

Dopo aver messo in atto il furto, la polizia era intervenuta, sequestrando l’armamentario utilizzato per rubare la moneta.

Fu qualche giorno dopo aver compiuto quella che pensava essere stata solo una leggerezza, che il 64enne scoprì di dover sostenere un processo penale e di doversi difendere dall’accusa di furto aggravato.

Una sorpresa per l’uomo, che pensava di cavarsela con una multa o con una bella ramanzina da parte degli agenti.

La condanna e la prescrizione

Come riferisce Tgcom24, nel capo d’imputazione a carico del 64enne si parlava di ‘un furto di una monetina dalla Fontana di Trevi di Roma, al fine di trarre profitto.’

fontana di Trevi
Fontana di Trevi – Nanopress.it

Nonostante la richiesta di assoluzione del suo legale, il ladro era stato condannato a due mesi e 20 giorni di carcere.

Il suo avvocato era quindi ricorso in Appello, giudicando eccessiva la pena comminata al suo assistito.

L’udienza per il processo di secondo grado è stata fissata ben 11 anni dopo la prima, il 7 aprile scorso, per l’esattezza.

In quella data il giudice ha stabilito la decadenza dei termini di prescrizione e la fine di una vicenda che è andata avanti per ben 11 anni.

È comunque bene ricordare che le multe per chi raccoglie monetine dalla fontana di Trevi o da qualsiasi altra fontana della capitale vanno da 200 a un massimo di 500 Euro.