Roma, morta 27enne in strada per il ‘Jova Beach Party’

E’ morta la 27enne Lucrezia Natale, a causa di un incidente all’uscita di Fregene, mentre si recava al Jova Beach Party. Coinvolte 4 macchine.

Jova Beach Party
Jova Beach Party – Nanopress.it

Non ce l’ha fatta Lucrezia Natale, morta a causa di un grave incidente sulla Roma-Civitavecchia. La 27enne si stava recando al concerto in spiaggia di Jovanotti, il ‘Jova Beach Party’, quando dopo un tamponamento la 500 dove viaggiava insieme ad altri tre giovani si è ribaltata.

Roma, Lucrezia Natale muore in strada per il ‘Jova Beach Party’

Lucrezia Natale non ce l’ha fatta. La 27enne che si stava recando al concerto di Jovanotti è morta dopo un grave incidente sulla A12, all’uscita per Fiumicino, sulla Roma-Civitavecchia. Lo scontro della 500 dove Lucrezia viaggiava insieme ad altri tre amici è avvenuto nei pressi dell’uscita di Maccarrese, tra Fregene e Fiumicino.

L’incidente, dalle prime ricostruzioni, pare sia stato causato dal tamponamento di una Mercedes station wagon con un furgone e la Fiat 500, causando lo scontro tra quest’ultima e una Peugeot.

Uno scontro molto violento per il quale la macchina dove viaggiavano i 4 giovani si è ribaltata. Lucrezia si trovava sul sedile posteriore al momento dello schianto, mentre gli altri ragazzi, tutti sotto i 30 anni, sono stati portati in codice rosso all’ospedale.

Tra le cause del tamponamento pare ci sia stato anche del fumo, che avrebbe diminuito la visibilità delle vetture, proveniente da un incendio nella zona.

Quello che doveva essere un pomeriggio all’insegna della musica e del divertimento, per i 4 ragazzi, si è trasformato in una tragedia. In spiaggia i giovani, ad assistere al Jova Beach Party organizzato a Marina di Cerveteri, non ci sono mai arrivati.

Jova Beach Party tra le polemiche: la diffida del Codacons

Il Jova Beach Party organizzato a Marina di Cerveteri ha generato ulteriori polemiche. Il Codacons, tramite un comunicato, ha infatti fatto sapere di aver diffidato gli organizzatori, per aver “preso in ostaggio” i residenti.

Il Codacons nella nota fa sapere che la location scelta dalla tappa ha limitato la libertà di circolazione, impossibilitati a spostarsi per Campo di Mare.

Non è la prima polemica che incombe sul concerto organizzato da Lorenzo Cherubini, che prevede 21 live nelle varie tappe dei litorali italiani. Tante associazioni infatti si sono ribellate all’iniziativa a causa dei danni ambientali provenienti dall’organizzazione di un tale evento in spiaggia, tra inquinamento acustico, ambientale, e messa a repentaglio di animali nonché la spropositata quantità di rifiuti.

Jovanotti
Jovanotti – Nanopress.it

A Lignano inoltre, in una delle recenti date, sono state addirittura abbattuti degli alberi per permettere la realizzazione del concerto, con il dibattito sulla natura di tali alberi, considerati dall’amministrazione alloctone.

Da quanto ci risulta, dopo la morte di Lucrezia, non vi è stato alcun annullamento delle tappe romane. Lo stesso Jovanotti non si è espresso sulla tragedia.