Roma: madre e figlio morti a causa di un incendio divampato nella loro abitazione

Nella notte si è consumata l’ennesima tragedia a Roma. Una donna di 74 anni e suo figlio di 30 anni sono morti nella loro abitazione a causa di un incendio.

Grande incendio
Incendio – Nanopress.it

Si continua a parlare di incendi nella capitale. Questa notte infatti verso le 2:45, un incendio è divampato all’interno di un’abitazione sita in via degli Estensi nei pressi di Monteverde.

All’interno dell’appartamento vivevano una signora anziana di 74 anni e suo figlio 30enne. Purtroppo entrambi hanno perso la vita a causa dell’incendio.

I corpi delle vittime sono stati trovati dai soccorritori. Numerose le squadre di vigili del fuoco che sono giunte sul luogo per ristabilire la situazione. In corso ora le indagini sulla vicenda da parte del XII distretto Aurelio. Attualmente non sono ancora stati resi noti i motivi che hanno scatenato l’incendio.

Roma brucia da settimane

Purtroppo la tragica vicenda avvenuta nell’abitazione in via degli Estensi non è un avvenimento isolato. A quanto pare la capitale durante le ultime settimane ha assistito ad una serie di gravi incendi dolosi che hanno scosso cittadini e istituzioni.

Tra questi, l’ultimo e uno dei più gravi è proprio il rogo che ha bruciato il parco di Centocelle nella giornata di sabato 9 luglio, causando disagi in tutte le zone limitrofe per diverse ore.

Vigili del fuoco – Nanopress.it

Il 4 luglio invece un altro grande incendio è stato appiccato nel parco del Pineto, nella zona Pineta Sacchetti, il 27 giungo a Casalotti e il 15 giugno invece sono stati bruciati gli impianti di Malagrotta.

Questi avvenimenti stanno mettendo a dura prova le risorse dei soccorsi della capitale, oltre che in grave pericolo gli abitanti delle varie zone. Per questo motivo il sindaco Gualtieri ha comunicato di star rafforzando i sistemi di prevenzione e soprattutto le risorse per domare questa situazione.

Le considerazioni delle istituzioni rispetto alla situazione incendi

Secondo il sindaco Gualtieri, la situazione è molto grave e pericolosa, inoltre si ritiene che non ci siano dubbi sul fatto che gli incendi vengano appiccati spontaneamente dall’uomo.

Sono in corso le indagini della scientifica, dei carabinieri del gruppo forestale e degli agenti del commissariato Prenestino. 

Inoltre il Campidoglio ha annunciato che presenterà un esposto in procura con in allegato una relazione della protezione civile con l’intento di venire a capo di questa situazione.

L’assessore all’ambiente e ai rifiuti di Roma Capitale, Sabrina Alfonsi, ha spiegato che al centro di questa vicenda vi è sicuramente la filiera dei rifiuti. Attualmente non si sa ancora se si tratta di azioni di tipo mafioso, se dovesse essere così, la questione potrebbe essere gestita interamente dai magistrati della Dda.