Moonfall: dall’11 Luglio il disaster movie su Sky Cinema

Da oggi, 11 luglio su Sky Cinema, alle 21.15 in prima tv, e NOW, arriva Moonfall, l’ultimo disaster movie di Roland Emmerich uscito nelle sale cinematografiche lo scorso 17 Marzo.

Moonfall
Moonfall – Nanopress.it

A partire dalla giornata di oggi, arriva in prima tv su Sky Cinema, Moonfall, l’ultimo capolavoro del regista tedesco Ronald Emmerich, caratterizzato anche questa volta da una tematica fantascientifica.

Moonfall: i protagonisti

La produzione di Moonfall ha destato attenzione anche e soprattutto per il ricco cast coinvolto.

Protagonista del film è infatti la nota attrice, regista e produttrice statunitense Halle Berry nel ruolo dell’ex astronauta Jo Fowler.

Sarà lei che, di fronte al disastro planetario causato dalla luna che esce fuori dalla sua orbita, sarà convinta di avere la soluzione per salvare il pianeta terra.

A credere al suo progetto saranno solo due persone:

  • L’astronauta Brian Harper, interpretato da Patrick Wilson, che nel 2011 era riuscito a salvare se stesso e Jocinda durante una missione sullo space shuttle.
  • KC Houseman, teorico della cospirazione, interpretato da John Bradley.

Quest’ultimo, dieci anni dopo, si era convinto che la Luna fosse una megastruttura artificiale e aveva scoperto che si sta avvicinando alla Terra, ma non era stato creduto da nessuno.

Il trio darà così inizio a una difficile missione nello spazio che li porterà ad atterrare sulla superficie della luna, tentando l’impossibile.

Fowler, Harper e Houseman cercheranno infatti di scoprire il mistero che si nasconde dietro all’unico satellite naturale della Terra.

Con loro nel cast: John Bradley, Michael Peña, Charlie Plummer, Kelly Yu, Carolina Bartczak, Eme Ikwuakor, Maxim Roy, Zayn Maloney, Stephen Bogaert, Azriel Dalman, Ava Weiss e Hazel Nugent.

Moonfall 2022
Moonfall 2022 – Nanopress.it

Moonfall: il contesto della storia

“L’umanità dovrà affrontare il lato oscuro della luna”

Questa l’affermazione che affascina e incuriosisce nell’esplosivo trailer di Moonfall e che spinge per la prima volta gli spettatori a guardare la luna come vera e propria minaccia per l’umanità.

Evento scatenante del film è infatti una scoperta catastrofica: la Luna, spinta da una forza misteriosa, viene sbalzata fuori dalla sua orbita per dirigersi in rotta di collisione con la Terra.

A poche settimane dall’impatto distruttivo che farà esplodere il pianeta, l’ex astronauta e dirigente NASA Jocinda Fowler ha un’idea per salvare il mondo.

Ad aiutarla, credendo alla sua intuizione, interverranno Brian Harper e KC Housemann che la seguiranno nella sua impresa.

Incuriosita dalle anomalie terrestri poco prima la NASA stessa aveva mandato degli astronauti per indagare.

Questi avevano inviato una sonda in un enorme e profondo buco artificiale sulla Luna ma erano stati uccisi dallo stesso sciame che tempo prima aveva attaccato lo shuttle di Harper e Fowler.

L’impresa alla quale gli eroi si prepareranno sarà dunque insidiosa e piena di pericoli e misteri.

Roland Emmerich: il regista di Moonfall

Tra i registi più celebri e apprezzati di Hollywood, Roland Emmerich iniziò la sua carriera in Germania.

Fu infatti durante il suo periodo di studi al corso per registi alla scuola cinematografica di Monaco che uscì il suo film studentesco 1997Il principio dell’arca di Noè (Das Arche Noah Prinzip), film che ottenne un grandissimo successo al Festival di Berlino nel 1984.

Già nel 1985, un anno dopo si dedicò a Joy, film considerato un insuccesso che fece però guadagnare al regista una nomination come miglior film in concorso al Festival del Fantasy di Porto.

Nel 1987, sulla sceneggiatura di Oliver Eberle, ma su un suo soggetto, diresse il suo primo lavoro per il cinema globale, Fantasmi ad Hollywood (Ghost Chase), al quale seguì Moon 44 che sancì il suo ritorno alla fantascienza e pose fine al suo periodo in Europa.

Trasferitosi negli Stati Uniti diresse Stargate (1994), Independence Day (1996), Il remake: Godzilla (1998) e Il patriota (2000).

Tra i suoi film più recenti, i più noti sono senza dubbio The Day After Tomorrow (2004) e Midway (2019).

Le colonne sonore di Thomas Wander

Autore della maggior parte delle colonne sonore di Moonfall è Thomas Wander, compositore di origine austriaca per il cinema e la televisione.

Egli iniziò un importante rapporto di lavoro con Roland Emmerich, componendo  le colonne sonore di nove tra suoi film.

Tra i film a cui collaborò spiccano “Independence Day Resurgence”,White House Down”, “2012” e “10.000 BC”, per i quali ha ricevuto BMI Film Music Awards.

Attraverso le sue colonne sonore, Wander fornisce un significato aggiuntivo alla narrazione caratterizzandola come avviene nel caso delle evocative Trending, Rising Tide e Time To Go.

Composte in collaborazione con Harald Kloser, quest’ultime sono solo alcune delle nuove 25 traccie che compaiono all’interno di Moonfall.