Ritorno vincente per Jacobs, campione italiano nei 100!

Tornava dopo un brutto infortunio muscolare e Marcell Jacobs non ha deluso le attese dimostrandosi in ottima forma e conquistano il primo posto nei 100 metri agli assoluti di Rieti.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs – Nanopress.it

Il campione olimpico italiano dimostra dunque un’ottima condizione fisica dopo l’infortunio vilendo in modo abbastanza agevole il suo quinto campionato nazionale consecutivo chiudendo la gara in 10″12 davanti a Chituru Ali e Filippo Tortu.

Ancora non al massimo della forma l‘atleta italiano si conferma comunque il più veloce a Rieti con una vittoria importante per il morale e che gli permette di continuare la sua preparazione mi vista del grande appuntamento per i Mondiali.

Jacobs, risposta da campione!

C’era tanta preoccupazione per le condizioni fisiche di Marcell Jacobs che nelle ultime settimane è stato costretto a rinunciare all’appuntamento con il Golden Gala di Roma per un fastidio muscolare che ha rischiato di compromettere la stagione del campione olimpico.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs – Nanopress.it

A Rieti l’atleta di Desenzano è riuscito a migliorare leggermente il tempo delle batterie, chiudendo la gara davanti ad un ottimo Chituru Ali e confermandosi l’azzurro più veloce vincendo i campionati nazionali per il quinto anno consecutivo.

Jacobs ottiene quindi le risposte sperate dalla gara di Rieti e potrà ora continuare la sua preparazione in vista del grande appuntamento con i Mondiali di Eugene in programma dal 15 al 24 Luglio.

Al termine della gara il 27enne di Desenzano ha commentato con tanta soddisfazione il risultato ottenuto dichiarando di aver ritrovato buone sensazioni fisiche e di essere fiducioso in vista del grande appuntamento di Eugene.

Ora per Jacobs l’obiettivo è ritrovare la piena condizione fisica per l’appuntamento di Stoccolma, ultima gara prima dell’inizio dei Mondiali.
Buona sensazioni dunque per il campione olimpico che continua la sua preparazione dopo un infortunio fastidioso e difficile da gestire sopratutto a livello mentale ma che Jacobs ha dimostrato di essersi lasciato alle spalle tornando subito competitivo e palesando la solita mentalità vincente e la cattiveria agonistica che lo ha sempre contraddistinto.