Rimini: rissa in spiaggia finisce nel sangue, stacca un dito al rivale e lo mangia

Sembra la scena di un film horror, in realtà è tutto vero. A Rimini si è verificata una rissa in spiaggia in cui un uomo ha staccato a morsi il dito di un avversario.

Carabinieri
Carabinieri – Nanopress.it

La lite ha coinvolto 4 uomini.

Rissa in spiaggia

All’altezza del bagno 70 di Rimini, una rissa in spiaggia ha visto coinvolti 4 uomini ma il fatto macabro è che uno di questo ha staccato a morsi il dito di un avversario e poi lo ha mangiato sotto gli occhi sconcertati di tutti.

I fatti sono avvenuti ieri alle 3 di notte in una spiaggia di Rimini e stando a quanto emerso dalle prime ricostruzioni, la lite ha coinvolto 4 persone straniere, in particolare 2 uomini albanesi e 2 uomini africani.

Non sono ancora chiare le dinamiche e i motivi della rissa in spiaggia, ad ogni modo è stata molto violenta perché il gruppo si è picchiato molto selvaggiamente. Ad un certo punto, un nigeriano coinvolto nella lite si è scagliato contro un albanese staccandogli una falange con un morso e ingoiandola.

Carcere
Carcere – Nanopress.it

Così, la vittima, uno degli albanesi, si è ritrovato con la mano destra sanguinante ed è stato trasportato in pronto soccorso d’urgenza.

Indaga la Questura di Rimini

I testimoni che stavano assistendo alla rissa in spiaggia hanno avvertito le forze dell’ordine, le quali si sono precipitate subito sul luogo vista la gravità dell’accaduto.

La Questura di Rimini ha posto fine alla rissa e arrestato tre persone, ovvero i due albanesi e il nigeriano che ha compiuto l’atto degno di un film dell’orrore.

In seguito poi l’albanese vittima del gesto è stato trasferito in ospedale per le opportune medicazioni. Per quanto riguarda il quarto uomo, è riuscito a scappare e far perdere le sue tracce.

L’età media degli uomini è di 26 anni e gli animi sono stati arginati grazie all’intervento tempestivo degli uomini della Questura ma anche dell’Istituto di Vigilanza che stava pattugliando in quel momento proprio quel tratto di spiaggia a bordo di quad.

Le persone poste a fermo si trovano ora in carcere e attendono l’udienza di convalida, prevista per domani.

Nel frattempo i carabinieri proseguono le indagini per ricostruire la dinamica dell’episodio e anche le ricerche per trovare il quarto uomo, che si è dato alla fuga ma era presente al momento dei fatti. Si stanno anche interrogando i vari testimoni.