Renzo Arbore compie 85 anni: lo showman che ha rivoluzionato la televisione italiana

Il 24 giugno si festeggia il compleanno del geniale artista poliedrico passato dalla radio, alla televisione e al cinema.

Renzo
Renzo Arbore – Nanopress.it

Renzo Arbore ha cambiato il linguaggio dello spettacolo in Italia con la sua ironia e la sua inconfondibile presenza scenica. Oggi 24 giugno si festeggiano i suoi 85 anni, ricordando le tappe della sua gloriosa carriera. Ideatore di programmi cult come “Alto Gradimento” o “Indietro tutta“, Arbore è di certo un veterano della storia della televisione italiana.

La carriera

La scalata verso il successo parte con il programma radiofonico “Bandiera gialla“, con il quale fa scoprire agli italiani la musica internazionale durante la seconda metà degli anni sessanta; quello sarà il primo di una lunga serie di talenti nascosti. Dopodiché nasce “Alto Gradimento“, un talk show demenziale andato in onda a partire dal 1970.

Alto Gradimento
Gianni Boncompagni e Renzo Arbore in “Alto Gradimento” (1970) – Nanopress.it

Non passa molto tempo prima che il foggiano di nascita si metta alla prova anche con la televisione, rompendo così gli schemi: negli anni ottanta infatti conduce il programma di intrattenimento “L’altra domenica“, e il late show all’insegna dell’improvvisazione intitolato “Quelli della notte“.

Il filo conduttore della sua carriera rimarrà quasi sempre la musica. Nel 1986 partecipa al festival di Sanremo con il brano “Il clarinetto“, classificandosi in seconda posizione. Alla fine degli anni ’80 conduce “D.O.C.“, altro programma televisivo di musica dal vivo che accolse artisti internazionali come James Brown.

Il poliedrico Arbore non solo condivide con il pubblico della radio e della tv l’amore per il jazz e per la canzone napoletana, ma arriva anche a ricoprire le veci di musicista alla testa dell’Orchestra Italiana e di leader del gruppo musicale Swing Maniacs.

Il ruolo di attivista

Renzo ha condotto tanti altri innumerevoli programmi televisivi e radiofonici, ma non solo. Per anni è stato un testimonial dell’associazione Lega del Filo d’Oro, che dal 1964 si occupa di educazione, riabilitazione e assistenza alle persone che soffrono di sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale.

Ha ricevuto anche alcune onorificenze, come il titolo di Grande ufficiale dell’Ordine nel 1992. Nel 2010 invece, gli viene attribuito il Premio America della Fondazione Italia-USA, alla Camera dei deputati. All’inizio del 2022 diventa Cavaliere di Gran Croce, riconoscimento assegnatogli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Insomma, Renzo Arbore ha vissuto 85 anni di successi e talenti in cui non si è fatto mancare proprio nulla. In occasione del suo compleanno, stasera andranno in onda due appuntamenti su Rai Storia per celebrare i migliori momenti della sua folle carriera.