Regione Lazio: annunciato lo stato di calamità

Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato la proclamazione dello stato di calamità, a causa della terribile emergenza siccità che sta caratterizzando la regione in questi giorni.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti – Nanopress.it

Lo stato di calamità consiste nella messa in moto di misure relative ad emergenze nel settore agricolo. In particolare lo stato di calamità comprende tutte le misure economiche che possono essere previste per sopperire ai danni creati da eventi naturali nei confronti di tale settore.

Dunque, in vista della terribile situazione che sta caratterizzando la nostra penisola, dovuta all’emergenza siccità, la quale ha coinvolto fino a questo momento soprattutto il centro nord; Nicola Zingaretti, ha annunciato lo stato di calamità nella Regione Lazio. 

Questo per tentare di fronteggiare l’emergenza attraverso misure concrete.

L’emergenza in Italia

Come sappiamo infatti il governo italiano qualche giorno fa ha ufficialmente dichiarato lo stato di emergenza all’interno del paese a causa della siccità. Infatti a causa delle temperature troppo elevate e della mancanza di precipitazioni, i terreni coltivabili e il bestiame stanno subendo pensanti danni.

Tutto ciò ovviamente va ad impattare, non solo sull’ambiente naturale, ma anche su quello economico del Paese.

emergenza siccità
Emergenza siccità – Nanopress.it

In effetti, durante questo periodo, molti campi, soprattutto in regioni come il Piemonte o l’Emilia Romagna, sono stati completamente bruciati dal troppo caldo. Il bestiame sta producendo di meno rispetto al solito.

In particolare le mucche attualmente stanno producendo circa il 10% di latte in meno, a causa dello stress creato dal troppo caldo. Tutto questo va ovviamente ad impattare sull’economia italiana, sia a livello di produzione che a livello di maggiori spese da sostenere da parte delle istituzioni, con l’intento di cercare di arginare la situazione.

Stato di calamità della Regione Lazio

Dunque il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato che nelle prossime ore vi sarà la proclamazione dello stato di calamità naturale. Lo ha comunicato durante un incontro, affermando che, in vista della situazione del resto d’Italia, anche la Regione Lazio deve muoversi per tentare di arginare il problema.

“L’emergenza climatica non è un problema del futuro, ma del presente”

ha affermato Zingaretti all’inizio del suo discorso.

Ha continuato poi dicendo che lo stato di calamità è un modo per preparare i sindaci ad adottare le misure adeguate. Misure che dovranno basarsi sul risparmio idrico e sulla ricerca di nuove forme di approvvigionamento. Per farlo servirà la collaborazione dell’intera collettività, a partire dalle singole famiglie.

Zingaretti afferma anche che la dichiarazione dello stato di calamità rappresenta soltanto il primo step e che solo il futuro svelerà quali saranno gli altri. Concludendo poi con la frase:

“Per ora mi permetto di dire a tutti: è bene fare i conti con l’emergenza climatica, che vuol dure in questo caso risparmiare acqua”.