Rai, piano news slitta di un anno: Milena Gabanelli lascia?

Milena Gabanelli rifiuta la condirezione di Rai News

Master Giornalismo a Bologna, lectio Milena Gabanelli

Dopo l’autosospensione, Milena Gabanelli lascia la Rai per lo slittamento del nuovo piano news? La giornalista aveva abbandonato la conduzione di Report per dirigere la testata unica digitale che l’azienda di Viale Mazzini avrebbe dovuto far nascere grazie al così detto piano news, che però slitta di un anno. Alla Gabanelli, autosospesa senza stipendio da 20 giorni, il Cda di Viale Mazzini aveva proposto la condirezione di Rainews, rifiutata dalla giornalista che non se la sente ‘di mettere la faccia su un prodotto che non firmo’. Ma della nuova testata, non c’è la certezza.

Il piano news della Rai rischia di slittare di 12 mesi, e considerate anche la scadenza del cda Rai e la fine della legislatura, difficilmente vedrà mai la luce.

Milena Gabanelli: dopo la bocciatura del piano news, l’autosospensione

Dopo l’addio a Report, Milena Gabanelli avrebbe dovuto dirigere il nuovo grande portale Rai24.it: nelle intenzioni della giornalista, al nuovo portale – che avrebbe anche avuto una sezione data journalism – avrebbero dovuto lavorare 80 giornalisti, in grado di garantire una copertura totale delle notizie nell’arco delle 24 ore.

Ma il progetto, al quale Gabanelli lavorava dall’inizio del 2017, è stato bocciato da viale Mazzini con l’ordine di ridurre le testate giornalistiche e accorpare quelle già esistenti.

Anche su proposta di Carlo Freccero, a Gabanelli era stata proposta la condirezione di Rainews.it, rifiutata dalla giornalista non solo perché il sito fa 100.000 utenti unici, ma anche per l’assenza di tempistiche certe sulla sua permanenza e risorse considerate inadeguate a coprire le 24 ore di news di cui una grande testata richiede la copertura.

LEGGI: Milena Gabanelli rifiuta la condirezione di Rai News e si autosospende dalla Rai

La Rai chiede altri dodici mesi per il piano news

Ora i vertici Rai hanno chiesto al governo 12 mesi di tempo dal giorno di entrata in vigore del contratto di servizio tra Viale Mazzini e Palazzo Chigi, atteso a novembre, per stilare il nuovo progetto di una testata unica digitale.

Questa dovrebbe essere appunto affidata a Milena Gabanelli, ma addirittura, secondo Libero, da Viale Mazzini escludono la possibilità di affidare la nuova testata alla ex conduttrice di Report, a prescindere dal piano generale, appunto perché prima di creare una nuova testata bisogna accorpare quelle esistenti.

Rimane da vedere se Gabanelli aspetterà il nuovo piano news di viale Mazzini: a settembre, la giornalista aveva spiegato che se dopo la riorganizzazione delle testate e la creazione di quella nuova, il cda le avrebbe affidato la direzione, avrebbe trovato la sua disponibilità. Ora tutto il progetto slitta (almeno) di un anno: l’ex conduttrice di Report avrà pazienza?

Parole di Fulvia Leopardi

Fulvia Leopardi è stata collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2018, occupandosi principalmente di temi relativi all'ambito dello spettacolo, della televisione, della cultura.

Da non perdere