Portogallo sul velluto: Svizzera travolta 6-1, lusitani ai quarti

Impressionante prova di forza del Portogallo che passeggia sulla Svizzera di Yakin vincendo per 6-1 in una partita dominata dal primo all’ultimo minuto.
Il protagonista è Goncalo Ramos, il classe 2001 viene schierato a sorpresa dal primo minuto al posto di Cristiano Ronaldo e ripaga la fiducia di Santos con una stroardinaria tripletta.
Si uniscono alla festa anche Pepe,Guerreiro e Leao, di Akanji il gol della bandiera. Il Portogallo vola ai quarti di finale dove incontrerà il Marocco che nel pomeriggio ha eliminato ai rigori la Spagna.

Goncalo Ramos
Goncalo Ramos – Nanopress.it

C’è anche il Portogallo tra le favorite di questo mondiale: i lusitani alzano clamorosamente il proprio livello agli ottavi di finale travolgendo la Svizzera con un netto 6-1.
Gli elvetici salutano il mondiale e non riescono a sfatare il tabù quarti, traguardo che gli svizzeri non raggiungono addirittura dal 1954.
I lusitani invece arrivano per la terza volta nella loro storia tra le migliori 8 nazionali del mondo e sfideranno il soprendente Marocco che nel pomeriggio ha superato la Spagna ai rigori.

CR7 si accomoda a sorpresa in panchina entrando soltanto nell’ultimo quarto d’ora e con il risultato già abbondantemente acquisito, serata di gloria invece per il suo sostituito Goncalo Ramos che diventa cosi il capocannoniere della squadra con tre gol, nel finale spazio anche per il rossonero Leao che “chiude il set” con un tiro a giro capolavoro.

Il Portogallo domina, Svizzera battuta per 6-1

Partita a senso unico fin dai primi minuti con il Portogallo che trova il gol del vantaggio al 17′ grazie ad un bolide sotto la traversa di Goncalo Ramos.
Al 33′ arriva il raddoppio dei lusitani con Pepe che stacca liberissimo in area sfruttando al meglio il calcio d’angolo battuto da Bruno Fernandes.

Goncalo Ramos
Goncalo Ramos – Nanopress.it

Nel secondo tempo il Portogallo dilaga continuando a pressare altissimo e dominando il centrocampo grazie alla fisicità di William Carvalho e alla qualità di Bernardo Silva.
Al 51′
è ancora Goncalo Ramos a superare Sommer dopo un gran filtrante di Dalot.
il numero 26 non si accontenta solo di finalizzare ed al 56′ manda in porta Guerreiro che con il sinistro serve il poker mandando al tappeto la Svizzera.

Passano appena due minuti e gli elvetici trovano il gol della bandiera con Akanji, bravo a sfruttare una mischia dopo un calcio d’angolo ed a battere Diogo Costa con un tiro velenoso.

Al 61′ Goncalo Ramos chiude la sua serata di grazia con una splendida rasoiata su assist di Joao Felix che vale la tripletta ed il 5-1 dei rossoverdi.
Nel finale Santos mette dentro Ronaldo e Leao ed il talento del Milan si prende subito la scena con un destro a giro che batte per la sesta volta Sommer.

Il Portogallo si prende i quarti con una partita perfetta, ora la sfida al sorprendente Marocco di Regragui.