Poliziotto regala il suo tablet a una bimba per premiarla della sua generosità

L'uomo è rimasto colpito dalla generosità e dall'etica della bambina, e ha deciso di stupirla regalandole l'oggetto che più desiderava.

Poliziotto regala il suo tablet a una bimba per premiarla della sua generosità

Gabrielle Garcar è una bambina che frequenta la scuola elementare in Ohio, e per l’estate ha deciso di vendere limonata piazzando un banchetto per strada, per raccogliere abbastanza denaro per comprare un tablet. La storia della giovane studentessa di 9 anni ha colpito Zach Ropos, il vice sceriffo di Lake County, che si era fermato a prendere un bicchiere di limonata fresca da lei. Così, per premiarla, ha pensato di regalarle il suo stesso dispositivo.

Zack Ropos è rimasto colpito da Gabrielle, che mentre gli offriva un bicchiere di bibita fresca, gli ha raccontato cosa avrebbe fatto con i soldi guadagnati con questo lavoretto: ”Ho parlato con la bambina, lei ha tenuto un discorso sugli sforzi che sta facendo per risparmiare i soldi. L’ho trovata coraggiosa e ammirevole”, ha detto il poliziotto.

Per una tazza di limonata a 50 centesimi, Zack Ropos ha dato alla bambina 3 dollari, e si è reso subito conto che per la ragazzina sarebbe stato molto difficile raggiungere il suo obiettivo, perché, nonostante avesse messo da parte tutto l’incasso di vari giorni di vendita, in tasca a Gabrielle erano rimasti solo pochi spiccioli. ”Le ho chiesto quanto aveva raccolto, e lei ha detto che aveva solo un paio di dollari”, ha confermato l’uomo.

Il motivo lo ha scoperto dopo poco: Gabrielle gli ha detto che aveva dato una parte dei suoi guadagni per aiutare a riempire il serbatoio di gas di sua madre. Così, per premiare subito la generosità della bambina, il poliziotto ha pensato di regalarle un suo vecchio iPad. Dopo essere tornato a casa, Ropos ha però scoperto che il dispositivo non funzionava più, così è andato in un vicino negozio e ha comprato un tablet nuovo di zecca per la bambina di 9 anni, che in cambio gli ha regalato il suo più bel sorriso di riconoscenza.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere