Piante, sradica immediatamente queste: individuati oltre 60 pesticidi | Sono dannose

I pesticidi diffusi sulle piante sono progettati per essere tossici per i parassiti che intendono controllare.

Piante cattive
Piante da sdradicare – Nanopress.it

Questi parassiti possono essere insetti, organismi che causano malattie delle piante, erbacce o altri invasori indesiderati sui balconi in casa e nel giardino.

Pesticidi sulle piante

Anche se vengono usati correttamente, i pesticidi  possono causare danni alle piante. Inoltre non riuscire a controllare i parassiti mette in pericolo la salute umana, oltre a contribuire all’inquinamento del suolo, dell’aria e dell’acqua.

Fiori, piante ornamentali
Fiori, piante ornamentali -Nanopress.it

Prima di acquistare e applicare un pesticida, è necessario informarsi il più possibile sul prodotto.

È necessario capire come utilizzarlo e come smaltire correttamente i contenitori vuoti. Inoltre, dovreste valutare seriamente se è necessario utilizzare un pesticida. Forse esiste una soluzione altrettanto efficace, senza l’uso di sostanze chimiche.

La presenza di pochi bruchi su una pianta non richiede necessariamente l’applicazione di un trattamento chimico.

Il problema dei pesticidi ci tocca sempre più sul vivo, siamo sempre più sensibili al benessere delle api, in molti si preoccupano di quello che comporta l’uso selvaggio e indiscriminato dei pesticidi.
Sono stati eseguiti degli studi per accertare l’eventuale impiego di pesticidi su 44 campioni di piante ornamentali.

I vivai e i supermercati o centri svedesi come Ikea controllati in Germania che Austria hanno fornito dei risultati sconfortanti, per non dire catastrofici.

Alla fine sono stati 42 su 44, i campioni con pesticidi e sono state diverse le sostanze pericolose in grado di mettere a rischio il benessere delle api.

Nel complesso sono stati riscontrati 64 pesticidi utilizzati con le piante ornamentali. Tra questi, 11 di loro sono estremamente nocivi per le api.

Ape su fiore
Ape su fiore – Nanopress.it

Trovati pesticidi tossici per le api non consentiti dall’UE

Per questo motivo, secondo la ricerca, è emerso che la maggioranza delle piante che possono essere comprate nei vivai (almeno in Germania, sebbene si immagina che lo scenario sia lo stesso anche in Italia) siano ampiamente nocive per le api.

Anche qui in Italia si è effettuato uno studio nel 2014 da parte di Greenpeace attraverso il rapporto Eden Tossico. Lo studio ha anche evidenziato tracce significative di pesticidi neonici nelle piante ornamentali italiane.

Questo sta a significare che anche coltivare delle piante per ornamento può comportare effetti deleteri per molti insetti tra cui le importantissime api.

Dal momento che le api assimilano le tossine dannose per gli insetti presenti attraverso il nutrimento e il polline, qualsiasi intervento di salvataggio delle api si trasforma in una trappola velenosa.

È opportuno precisare che nel 40% delle piante in cui erano riscontrate soluzioni ad alta tossicità per le api, i pesticidi riscontrati non sono ammessi dall’Unione Europea.

È sconcertante che i fabbricanti in Europa siano soliti promuovere nei Paesi del Sud prodotti che non sono più consentiti in Europa in quanto pericolosi per l’uomo e per l’ambiente.
In queste zone queste sostanze sono impiegate, in particolare nella coltura di piante decorative, e rappresentano un pericolo per i lavoratori e inquinano l’ambiente.

Mano spruzza pesticida su fiori
Mano spruzza pesticida su fiori – Nanopress.it
La catena di tossicità è chiusa quando gli Stati membri dell’UE riusciranno a importare piante ornamentali contenenti questi pesticidi senza l’approvazione dell’UE.

In che modo scegliere le piante ornamentali

A questo punto la soluzione è semplicissima. Quando desideriamo contribuire a sostenere le nostre api e desideriamo comprare delle piante da mettere in giardino, sul terrazzo o sul balcone, è sufficiente che le piante siano di coltivazione biologica o non sottoposte a trattamenti.

Si può così essere certi di affrontare l’acquisto di piante sicure per questi preziosi insetti.