Per Speranza l'estate sarà "migliore dei mesi che stiamo vivendo"

Il ministro della Salute ha parlato di due importanti novità: il richiamo a 42 giorni di Pfizer e Moderna e la possibilità per gli over 60 di vaccinarsi senza prenotazione

Roberto Speranza ministro della salute

Foto Getty Images | Antonio Masiello

L’Italia da oggi è più arancione. Infatti, con la nuova ordinanza di venerdì firmata dal ministro Speranza, tra le Regioni in zona rossa troviamo: Sardegna, Puglia, Campania e Valle d’Aosta.

Da maggio potrebbero esserci le condizioni per misure meno restrittive

Il ministro della Salute, in un’intervista a Repubblica, ha parlato di “massima prudenza” ancora per tutto il mese di aprile. Da maggio, invece, se i dati e la campagna vaccinale lo consentiranno, ci potranno essere “le condizioni per misure meno restrittive come quelle della zona gialla”.

Voglio essere chiaro: dobbiamo avere grande cautela e prudenza. Continuare con un percorso di gradualità” ha detto il ministro Speranza.

Secondo il ministro, l’estate 2021 sarà “migliore dei mesi che stiamo vivendo”. Infatti, secondo Speranza ci potremo “consentire molte più libertà” ma, ancora una volta, non sarà un “liberi tutti”.

Speranza: “Entro il trimestre si potranno mettere in sicurezza gli over 60”

Sempre durante l’intervista concessa a Repubblica, il ministro ha parlato della campagna vaccinale, spiegando che saranno introdotte due novità per accelerarla. Il primo è che il richiamo dei vaccini Pfizer e Moderna potrà essere effettuato a 42 giorni dalla prima somministrazione. Non, come avviene adesso, a 21 o a 28. Inoltre, tra qualche settimana sarà introdotta la possibilità per gli over 60 di presentarsi presso gli hub vaccinali per somministrazione del vaccino AstraZeneca senza prenotazioni. Infatti, potranno essere somministrate le dosi eccedenti della giornata.

Il ministro Speranza ha poi parlato degli over 80. Ha infatti spiegato che questi saranno vaccinati “entro aprile” e ha aggiunto che “entro il trimestre si potranno mettere in sicurezza tutti gli over 60, che sono altri 18 milioni circa”.

E ha aggiunto: “La vera svolta è avere più vaccini: avere 50 milioni permetterà la vera accelerazione”. Infatti, Speranza ha spiegato che in questo trimestre sono attese 7,3 milioni di dosi di Johnson & Johnson. “Questa settimana arriveranno le prime dosi. Saranno 4-500mila ad aprile”.

Nel nostro Paese, domani, arriveranno nell’hub di Pratica di Mare 360mila dosi di vaccino anti Covid. Di queste, più di 184mila saranno del primo carico di Johnson & Johnson. Oltre 175mila, invece, saranno di AstraZeneca.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere