Pedaggi autostradali, dopo anni cambia tutto: milioni di italiani al settimo cielo

Una delle più grandi seccature per gli automobilisti è fermarsi al casello per pagare il pedaggio, azione che spesso ci porterà a restare imbottigliati nel traffico.

Pedaggio autostrade
Pedaggio autostrade nanopress.it

L’unico modo per evitarsi lunghe code, soprattutto nel periodo estivo, è quello di utilizzare il telepass. Quest’oggi però andremo a vedere un altro modo per “saltare la fila” ed evitare così di perdere tempo al casello durante queste lunghe giornate afose.

Ad aggiungersi all’offerta di Telepass avremo UnipolMove che darà maggiore scelta agli automobilisti per pagare il pedaggio

Come detto però almeno fino a qualche anno fa l’unico modo per non sostare durante il pedaggio era possedere un telepass. Quest’ultimo, quindi, collegato automaticamente al nostro conto in banca avrebbe pagato il pedaggio per noi facendoci continuare la nostra corsa.

Adesso però con l’arrivo di UnipolMove avremo ancora più scelta su come risparmiare tempo in autostrada. Questo servizio però risulterà molto diverso da Telepass ed oggi vedremo proprio le differenze fra quest’ultimi.

pedaggio
UnipolMove- Nanopress,it

Con UnipolMove, quindi, sottoscriveremo un contratto con la società ed in cambio riceveremo l’omonimo dispositivo elettronico. Questo abbinato alla nostra targa ed esposto sul parabrezza ci permetterà di superare in automatico i vari caselli dell’autostrada.

Parlando del contratto, con quest’ultimo stabiliremo un abbonamento mensile che, così come per il pagamento dei caselli, prenderà i soldi direttamente dalla nostra carta di credito.

Ovviamente la grande differenza fra UnipolMove e Telepass sta nel prezzo. Dal primo luglio di quest’anno, infatti, l’abbonamento mensile al Telepass base è salito ad 1,83 euro al mese con un addebito che avverrà ogni tre mesi.

Avremo persino diverse offerte riservate esclusivamente ai motociclisti

La neonata UnipolMove, invece, offrirà l’abbonamento mensile ad appena 1 euro con addirittura i primi sei mesi del servizio che ci verranno offerti gratuitamente in occasione del lancio del servizio.

Il Telepass, quindi, ci permetterà di pagare i pedaggi su ogni autostrada italiana, sui parcheggi convenzionati, agli ingressi all’Area C Milano ed il traghettamento sullo Stretto di Messina. UnipalMove, invece, oltre che sulle autostrade, ci permetterà di pagare i parcheggi convenzionati, le strisce blu, il bollo, PagoPa e persino il rifornimento di carburante.

pedaggi
Telepass- Nanopress.it

Per quanto riguarda gli amanti delle due ruote, invece, la scelta su quale abbonamento sottoscrivere si restringe dato che Telepass offre uno sconto del 30% alle tariffe autostradali ai possessori di motociclette.

Insomma qualsiasi offerta sceglieremo risparmieremo sicuramente tempo in autostrada evitandoci le esasperanti code del casello.