Paz de la Huerta denuncia Harvey Weinstein per due stupri subiti nel 2010

L'attrice Paz de la Huerta denuncia Harvey Weinstein per due stupri subiti nel 2010. Il discusso produttore cinematografico avrebbe inoltre tramato per distruggerle la carriera, tanto che Paz lamenta danni per circa 60 milioni di dollari di mancati guadagni.

Paz de la Huerta Harvey Weinstein

Harvey Weinstein durante un'udienza in tribunale / Ansa.

Mentre in Italia, e non solo, ci si interroga sulla validità del movimento #MeToo, dall’altra parte dell’oceano Paz de la Huerta ha denunciato Harvey Weinstein per due stupri subiti nel 2010. L’attrice americana di origini basche aveva già rivelato gli episodi in una drammatica intervista a un noto magazine, e adesso è passata alle vie di fatto allungando la lunghissima lista di capi d’imputazione che pendono sul capo di Weinstein.

Le accuse di Paz de la Huerta, famosa soprattutto per il ruolo di Lucy Danziger nella serie TV Boardwalk Empire, sono parecchio pesanti, perché l’ormai famigerato produttore non si sarebbe ‘limitato’ a violentarla, e per giunta due volte, ma avrebbe successivamente tramato per danneggiarle la carriera di fronte al suo rifiuto di ‘stare al gioco’.

Leggi anche: Valeria Golino molestata da Harvey Weinstein, ‘Avrei dovuto denunciarlo a suo tempo’

‘Minacciò di danneggiarmi la carriera se non ci fossi stata’

In particolare, si legge nella denuncia di Paz de la Huerta a un tribunale di Los Angeles, entrambi gli stupri sarebbero avvenuti nel mese di dicembre 2010 all’interno dell’appartamento newyorkese di Weinstein.

Il primo dopo essere andati insieme alla premiere del film Blue Valentine (‘Minacciò di danneggiarmi la carriera se non avessi fatto sesso con lui, mi rifiutai e lui mi violentò’), il secondo al termine di un incontro voluto dalla stessa Paz per chiedergli di non tormentarla più: ‘Mi chiamava in continuazione, volli vederlo per dirgli di smetterla, ma lui aveva bevuto troppo e finì che mi stuprò di nuovo’.

Leggi anche: Vip accusati di molestie, dal caso Weinstein alle star insospettabili

Sempre secondo la denuncia depositata in tribunale, ci fu poi nel gennaio 2011 un terzo incontro ravvicinato tra Paz de la Huerta e Harvey Weinstein, stavolta a Los Angeles: lei andò nella sua camera d’albergo per affrontarlo a muso duro ma lui gli propose di fare nuovamente sesso, stavolta senza successo.

Weinstein parlò con Scorsese e poco dopo Paz perse il ruolo in Boardwalk Empire

Sta di fatto che dopo circa un anno Paz de la Huerta fu licenziata improvvisamente dalla serie Boardwalk Empire, co-prodotta da Martin Scorsese, e secondo l’attrice Weinstein ci mise lo zampino convincendo il regista italo-americano a farla fuori. Come prova Paz ha mostrato una foto pubblicata sul New York Times in cui, poche settimane prima del licenziamento, Harvey Weinstein parla con Scorsese.

Leggi anche: Uma Thurman contro Weinstein, ‘Non ti meriti neanche un proiettile’

Paz de la Huerta: carriera rovinata a nemmeno 30 anni

Non sappiamo se sia andata proprio così, ma da quel momento la carriera televisiva e cinematografica di Paz de la Huerta si è effettivamente fermata a nemmeno 30 anni di età (oggi ne ha 34) dopo decine di film e alcune serie TV. Non a caso nella sua denuncia l’attrice lamenta danni per circa 60 milioni di dollari.

L’avvocato di Weinstein ha ovviamente negato qualsiasi coinvolgimento del suo assistito, mentre quello di Scorsese, che non è comunque accusato di nulla, ha risposto con un secco no comment.

 

Parole di Raffaele Dambra

Da non perdere