Papa Francesco perde consenso: la sua posizione sui migranti è alla base dell'abbassamento di popolarità

Papa Francesco durante il pellegrinaggio Ecumenico a Ginevra

Papa Francesco ha sempre meno seguaci e la sua popolarità non è mai stata tanto bassa. E’ quanto emerge da un sondaggio che mostra come, fin dal 2013, il sostegno popolare a Bergoglio è sceso sempre di più. I motivi? La sua posizione sull’accoglienza dei migranti e la mancata ”rivoluzione” in Vaticano, che tanti fedeli aspettavano da tempo.

Il sondaggio Demos è stato pubblicato da Repubblica, e a commentarlo ci ha pensato Ilvo Diamanti: in cinque anni la popolarità di Papa Francesco è scesa dall’88% di quando è stato eletto (2013) all’attuale 71%.

I motivi principali sono almeno due, rileva Diamanti, uno è l’apertura ai migranti, considerata eccessiva: “Vi sono commentatori che valutano criticamente le posizioni di Francesco sul piano dei diritti e dei problemi della società. Soprattutto, sull’accoglienza agli immigrati. Il calo di popolarità, secondo i critici di queste posizioni, rifletterebbe un clima d’opinione impaurito dai mutamenti e dai movimenti demografici”.

L’altro motivo nel calo del consenso al Santo Padre è da ricercare nella delusione delle aspettative sul “cambiamento della e nella Chiesa”, che evidentemente in questi cinque anni sono state ampiamente disattese.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere