Obrador incontra Harris per discutere della migrazione in America Centrale

Il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris riceve il presidente del Messico, Lopez Obrador, in visita ufficiale in città, invitato da Biden, nella sua residenza a Washington, e definiscono il loro rapporto di “amicizia”.

Manuel López Obrador
Manuel López Obrador – NanoPress.it

Una sorridente Kamala Harris, vicepresidente degli Stati Uniti, stava aspettando poco prima delle 9 di martedì davanti alla porta della sua residenza, sul terreno dell’Osservatorio navale di Washington, il presidente messicano, Andrés Manuel López Obrador, che è in una visita ufficiale in città invitato da Joe Biden.

Obrador e Biden hanno firmato un memorandum per contenere l’arrivo di migranti

Entrambi i politici hanno mostrato un’armonia che non hanno esitato a definire “amicizia” al loro terzo appuntamento in un anno e mezzo. Durante la colazione di martedì, secondo fonti dell’ufficio del vicepresidente, era previsto che entrambi avrebbero affrontato “le cause fondamentali della migrazione centroamericana e l’associazione del Messico in questa priorità” e che avrebbero discusso di “cooperazione di assistenza per il sviluppo che i due paesi hanno iniziato dopo la visita di Harris a Città del Messico nel giugno 2021.

In quella visita, hanno firmato un memorandum d’intesa con il quale entrambi i paesi si sono impegnati a migliorare le condizioni in America centrale per contenere fin dall’inizio il flusso di migranti provenienti da Guatemala, Honduras ed El Salvador. Inoltre, tra gli altri accordi, i due governi hanno rilanciato l’High-Level Economic Dialogue (DEAN), piattaforma sospesa da Donald Trump, e che funge da estensione per gli strumenti di investimento del North American Free Trade Agreement (T-MEC) .

“Sono molto contento di questo incontro. È nostra amica, ma è anche una donna di principi, onesta, sostenitrice dell’uguaglianza. Mi congratulo con il popolo americano per avere un vicepresidente di prim’ordine”, ha detto López Obrador alla stampa in un dialogo aiutato da due traduttori. “È un onore riceverti nella mia casa. Il tempo che abbiamo passato insieme in Messico è stato molto speciale per me”, ha detto Harris dai gradini dell’elegante dimora, prima di andare a fare colazione.

“Vorrei darvi il benvenuto e continuare il nostro rapporto basato su tradizioni e amicizia.” Il vicepresidente si è recato nel paese vicino nel marzo dello scorso anno. Si sono incontrati di nuovo quando López Obrador ha partecipato a novembre al vertice della Casa Bianca del gruppo noto come i Tre Amigos, che riunisce i paesi nordamericani (Stati Uniti, Messico e Canada) per discutere questioni di comune interesse nella regione.Dopo la sua visita a Harris, López Obrador sarà visto nello Studio Ovale con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Tra gli accordi una “cooperazione di polizia per interrompere il flusso di fentanyl”

È la seconda volta che si incontrano di persona, dopo che entrambi hanno parlato al telefono per la prima volta nel marzo 2021. Nel 2020, López Obrador ha fatto visita al suo predecessore, Donald Trump, con il quale aveva un buon rapporto. Una delle questioni in discussione questo martedì sarà il programma di visti temporanei per i migranti (soprattutto quelli per i lavoratori temporanei non agricoli), tra le altre questioni legate al confine tra i due paesi.

Kamala Harris
Kamala Harris . NanoPress.it

All’ordine del giorno, secondo un alto funzionario della Casa Bianca, ci saranno anche “cooperazione di polizia per interrompere il flusso di fentanil”, la promozione di “energia pulita, innovazione economica e prosperità” o “sicurezza alimentare”. López Obrador ha avvertito lunedì nella sua apparizione quotidiana alla stampa che l’inflazione sarebbe stata affrontata. López Obrador è arrivato lunedì con un volo commerciale nella capitale degli Stati Uniti, dove alloggia in un hotel e non, come al solito, nella residenza dell’ambasciatore Esteban Moctezuma, in congedo a causa del coronavirus.

Il presidente è accompagnato dalla moglie, Beatriz Gutiérrez Müller, e da una delegazione che comprende il ministro degli Affari esteri, Marcelo Ebrard, che a fine giornata terrà una conferenza stampa all’Ambasciata. Il piano di López Obrador sarà completato da una visita ai monumenti a Martin Luther King e al presidente Franklin Delano Roosevelt (1933-1945).