Milly Carlucci dopo la morte del padre: 'Nonostante il dolore non perdo l'entusiasmo'

Milly Carlucci sta sopravvivendo al dolore per la perdita del padre Luigi grazie al lavoro. A raccontarlo è proprio la conduttrice di Rai 1 che, a distanza di settimane dalla scomparsa del genitore, ha spiegato come sta vivendo questo momento così difficile e come Ballando con le stelle stia riuscendo a distrarla.

Continua a leggere

Milly Carlucci Alessandro Di Battista

Milly Carlucci alla presentazione di 'Ballando con le stelle' / Ansa.

Dopo la morte dell’amato papà Luigi, scomparso lo scorso ottobre, Milly Carlucci è riuscita a raccontare il dolore che sta vivendo nelle ultime settimane. Sono il lavoro e l’impegno con Ballando con le stelle che le permettono di distrarsi e di non farle perdere l’entusiasmo.

Continua a leggere

Continua a leggere

‘Nel giro di tre anni ho perso sia mamma sia papà. Mio padre è mancato da pochi giorni’ – ha raccontato Milly Carlucci al settimanale Chi. Un dolore molto forte per la conduttrice Rai che quotidianamente tenta di razionalizzare l’accaduto pensando che faccia parte del ciclo della vita: ‘Però confesso che sto soffrendo davvero tanto’ – ha detto la Carlucci – ‘Ho la grande fortuna di lavorare molto in questo periodo, altrimenti non so come avrei fatto’.

Leggi anche: Milly Carlucci, lutto per la morte del padre Luigi: aveva 91 anni

Continua a leggere

Continua a leggere

Milly Carlucci: ‘Ballando con le stelle un inno alla creatività’

Ed è proprio il lavoro impegnativo con Ballando con le stelle che sta distraendo Milly Carlucci dal pensiero della perdita del padre Luigi, generale dell’Esercito.

In questo periodo, infatti, la conduttrice è in giro per l’Italia con Ballando on the road che apre la strada allo show del sabato sera, previsto per il 9 marzo 2019.

Continua a leggere

‘Siamo in giro per l’Italia con Ballando on the road, la risposta del pubblico, mai come quest’anno, è davvero sorprendente’ – ha spiegato entusiasta.

Continua a leggere

‘Non vedo l’ora di iniziare la 14esima edizione di Ballando con le stelle’ – ha continuato la Carlucci, che, nonostante il dolore, continua ad ‘avere entusiasmo perché Ballando è un inno alla creatività’.

Continua a leggere

Del programma della prima serata di Rai 1, la Carlucci non è solo la conduttrice, ma anche il direttore artistico.

Un ruolo che implica grande impegno e responsabilità: ‘Un leader non può permettersi di arrabbiarsi. Io devo preoccuparmi di tenere tutti uniti anche nei momenti di crisi’.

Continua a leggere

Consapevole di quanto sia difficile per una donna adempiere a questo ruolo, Milly ha detto: ‘Noi donne, dobbiamo fare i conti anche con certi cliché: se una donna alza la voce è isterica, se lo fa un uomo, al contrario, è autoritario’.

Leggi anche: Milly Carlucci: ‘Se Maria mi invitasse ad Amici? Come potrei andare?’

Milly Carlucci parla della sua malattia

Recentemente, inoltre, Milly Carlucci ha parlato della malattia rara e incurabile che l’ha colpita e a causa della quale è costretta a vivere facendo attenzione al sole.

‘Nel periodo che va da maggio a settembre devo evitare il sole, per questo indosso cappelli a falde larghe e occhiali da sole molto scuri’.

La conduttrice è costretta ad indossare in estate maglie a maniche lunghe e pantaloni di cotone, sia al mare che in montagna.

‘Quando sono in città devo stare costantemente con la protezione solare’ – ha rivelato – ‘Altrimenti non potrei uscire di casa’.

Parole di Luana Rosato

Da non perdere