Milano: inaugurato il giardino dedicato alle sorelle che crearono Diabolik

Il comune di Milano ha voluto omaggiare le sorelle creatrici del famoso ladro, inaugurando il giardino di Diabolik, in occasione del sessantesimo anniversario dall’uscita del fumetto.

Diabolik e Eva Kant
Diabolik e Eva Kant – Nanopress.it

L’area verde si trova in piazza Grandi ed è intitolata alle sorelle Angela e Luciana Giussani, che insieme hanno dato vita alle vicende di Diabolik.

Il giardino di Diabolik

Una splendida area verde a Milano è stata intitolata alle sorelle rivoluzionarie che hanno dato vita negli anni Sessanta al suggestivo personaggio di Diabolik, protagonista dell’omonima collana di fumetti che ha appassionato tante generazioni e i cui i numeri sono molto ricercati anche oggi.

Oltre al cartaceo, Diabolik ha dominato anche piccolo e grande schermo grazie a serie tv e film che nel corso degli anni si sono succeduti.

Il giardino di Diabolik, così lo chiamano in molti, è stato inaugurato con una cerimonia tenutasi oggi a Milano, città di origine delle creatrici, e ha visto la presenza di molte personalità importanti.

Ad esempio era presente l’assessore alla Cultura di Milano, Tommaso Sacchi, il direttore della casa editrice Astorina, Mario Gomboli e l’erede delle sorelle, Claudia Sozzani.

Ancora, erano presenti il consigliere comunale Pd, Diana de Marchi, il presidente del quarto municipio, Stefano Bianco e tantissimi appassionati del fumetto.

Tommaso Sacchi ha elogiato il lavoro delle sorelle milanesi, che hanno creato una storia geniale e coinvolgente e il giardino di Diabolik è un bel regalo non solo alla città ma a tutti coloro che seguono le avventure del famoso ladro e dell’eterna compagna Eva Kant, rincorsi perennemente dall’ispettore Ginko.

In attesa nelle sale il sequel del film e molti lo attendono, fra cui anche lo stesso assessore che confessa di amare fin da bambino questo personaggio e aver acquistato diversi fumetti della collana.

Angela e Giuliana Giussani

Un ladro geniale e un assassino senza tempo creato dalla mente della più rivoluzionaria e grande delle sorelle Giussani, parliamo di Angela, classe 1922 che già al tempo si faceva notare poiché, negli anni Cinquanta, guidava l’auto e aveva il brevetto come pilota di aerei.

Sposata con l’editore Gino Sansoni, dedica tutta la sua vita alla creazione di Diabolik e viene poi seguita in questa avventura dalla sorella Giuliana, più piccola di 6 anni, che dal lavoro in una fabbrica di aspirapolveri si dedica anche lei alla redazione di Diabolik appassionandosi molto al personaggio creato da sua sorella, che dirigerà la casa editrice del fumetto, Astorina, fino alla morte nel 1987.

Dopo la morte di Angela, Diabolik passa interamente nelle mani della sorella e così anche le redini della casa editrice da lei fondata, che dirigerà fino alla morte nel 2001.