Milan-De Ketelaere, trattativa in stand-by!

Continua la lunga trattativa tra il Milan e Charles De Ketelaere, nonostante Maldini abbia da tempo un accordo con il giocatore il Bruges non sembra intenzionato a fare sconti e per il giocatore continua a pretendere 40 milioni di euro senza contropartite tecniche

Charles De Ketelaere
Charles De Ketelaere – Nanopress.it

Non si sblocca la trattativa per il passaggio del giovane belga in rossonero, Maldini è arrivato ad offrire 32 milioni di euro al Bruges, cifra che ancora non soddisfa il club belga che continua a chiedere al club Campione d’Italia di arrivare a toccare i 40 milioni richiesti.

I rossoneri hanno incentrato tutto il loro calciomercato sul classe 2001, primo obiettivo dichiarato di Stefano Pioli per rinforzare la propria rosa, e l’insistenza del Bruges sta complicando notevolmente la missione di Paolo Maldini che ad oggi si trova molto indietro rispetto ai grandi investimenti già conclusi da Juventus ed Inter.


Il Milan ora ha fretta!

Si complica il calciomercato del Milan che ora ha fretta di chiudere un colpo importante per aggiungere qualità alla trequarti offensiva di Stefano Pioli che ha urgente bisogno di sostituire Franck Kessie, nuovo giocatore del Barcellona.

Stefano Pioli
Stefano Pioli – Nanopress.it

Il Bruges non ha nessuna intenzione di assecondare la volontà di Charles De Ketelaere ed i rossoneri, stanchi della lunga trattativa potrebbero decidere di abbandonare la pista legata al belga per concentrare tutte le attenzioni su un altro profilo.

Maldini e Massara non hanno mai abbandonato la pista Ziyech e nei prossimi giorni potrebbero decidere di fare un’offerta ufficiale al Chelsea per provare a portare a Milano il forte esterno marocchino.
Il Milan, dopo la straordinaria cavalcata scudetto dello scorso anno ha urgentemente bisogno di confermarsi e disputare una grande stagione in Champions League con una rosa che pero al momento, almeno sulla carta, sembra inferiore a quella di Inter e Juventus.

Il problema della dirigenza rossonera è anche quello di riuscire a definire qualche colpo in uscita con i vari Rebic, Salamaekers e Diaz che potrebbero salutare Casa Milan nel caso arrivasse qualche colpo importante dal mercato in entrata.
Stefano Pioli ha chiesto alla società anche un rinforzo per la difesa e Maldini sta lavorando con il Tottenham per provare a piazzare il doppio colpo Sarr e Tanganga.

Le prossime settimane saranno decisive per i rossoneri, ma la sensazione dall’esterno è che la resistenza del Bruges stia condizionando pesantemente il mercato di Maldini e rischi con il passare del tempo di danneggiare una strategia che al momento è bloccata dalla trattativa legata al centrocampista belga.