Meloni: “Se FdI prende più voti sarò premier”

Prosegue e si accende il dibattito in vista delle elezioni del 25 Settembre prossimo. Meloni annuncia che sarà il suo nome ad essere indicato come Premier da FdI. Nel centrosinistra con lo strappo di Calenda c’è confusione e nel centrodestra si inizia a “litigare” per le poltrone.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni Fratelli d’Italia-Nanopress.it

E’ Giorgia Meloni ad annunciarlo, se il centrodestra dovesse vincere le elezioni e il Partito di Fratelli d’Italia dovesse prendere più voti all’interno di questo schieramento, sarebbe lei il nome indicato quale Presidente del Consiglio.

L’annuncio della Meloni in diretta radiofonica

Lo fa durante una intervista radiofonica ribadendo che la regola all’interno della coalizione che la vede protagonista è chiara. Il partito che prende un voto in più propone al Presidente della Repubblica il nome che vorrebbe fosse indicato come Premier.

Nel caso che a primeggiare sugli alleati fosse il suo partito, la Meloni non nasconde che il nome indicato sarebbe il suo.

Le polemiche, però, all’interno del centrodestra iniziano a farsi pesanti. E’, innanzitutto, Salvini a rispondere, per così dire, in maniera indiretta. Il Segretario della Lega afferma che al momento non ci sono premier, ministri e deputati e che, solo il 25 settembre, saranno gli italiani a decidere il ruolo per ognuno.

Tra l’altro Salvini che vorrebbe un suo ritorno al Viminale, sempre se non dovesse fare il Premier (anche lui, infatti, afferma che nel caso di vittoria sarebbe indicato come premier dalla Lega), ha visto qualche malumore da parte della Meloni in tal senso.

Matteo Salvini
Matteo Salvini segretario della Lega-Nanopress.it

Non risparmia le sue polemiche il leader della Lega anche a riguardo delle elezioni regionali della Lombardia del 2023. C’è al vaglio l’ipotesi della candidatura di Letizia Moratti mentre Salvini afferma che per ora il Presidente è Fontana e che ‘squadra che vince non si tocca’, facendo un chiaro riferimento al mondo del calcio.

Tra l’altro il leader leghista con non poca polemica afferma che, siccome si è lavorato tanto per unificare il centrodestra in tutta Italia, “si augura che nessuno divida il centrodestra”.

Forza Italia e Berlusconi parlano di programma

Di tutt’altro avviso Forza Italia, intenta nella costruzione della lista e che dovrebbe partire con più difficoltà visto gli abbandoni eccellenti che hanno seguito al voto di sfiducia del Governo Draghi.

Berlusconi attraverso, il noto social Facebook, continua nel suo stile di campagna elettorale. Si concentra sul programma e sulle cose da fare. Non risparmia bordate ad una Sinistra che vorrebbe introdurre nuove tasse come, ad esempio, la patrimoniale.

Ovviamente Berlusconi non dice che queste nuove tasse sarebbero per i più ricchi e non riguarderebbero i risparmi degli italiani medi.