Maurizio Crozza a diMartedì, 'Renzi e la D'Urso terapia: l'intervista, ca**eggio a bordo piscina'

La copertina di Maurizio Crozza a diMartedì su La 7. Puntata di martedì 21 ottobre 2014. Il comico se la prende con Matteo Renzi ospite da Barbara D'Urso.

Continua a leggere

Maurizio Crozza a diMartedì, ‘Renzi e la D’Urso terapia: l’intervista, ca**eggio a bordo piscina’

[fotogallery id=”427″]

Continua a leggere

Continua a leggere

Maurizio Crozza a diMartedì coglie la palla al balzo. Durante la copertina a La 7 di stasera, 21 ottobre 2014, attacca il presidente del Consiglio Matteo Renzi ospite da Barbara D’Urso a Domenica Live: “L’intervista? Era un cazzeggio a bordo piscina“, dice, “dalla D’Urso era rilassato, sembrava in un centro benessere dopo un massaggio plantare“. Ancora, incredulo, si rivolge al conduttore a La 7, Giovanni Floris.

O Giova, Giova, perché non sei Barbara? Rifiuta il tuo nome: chiamati D’Urso. Dichiara che lo ami e farai anche tu il 19% (di share ndr)”. E’ l’invito di Maurizio Crozza per Giovanni Floris, da cui però Matteo Renzi ospite non è mai andato, almeno da quando il conduttore si è trasferito a La 7:

Continua a leggere

Continua a leggere

Lo credo che va dalla D’Urso: tu lo facevi incazzare“, commenta Crozza da Floris. Anche perché probabilmente, nel salotto del martedì sera di La 7, Matteo Renzi dovrebbe rispondere alle domande poste con severità da parte di conduttori, comici e ospiti da talk show. Renzi non va da Floris, ma dalla D’Urso sì:

Vuoi capire che non era un’intervista? Era un cazzeggio a bordo piscina!“. Secondo il comico, dunque, un’intervista dai temi d’attualità realizzata in un contesto legato sin dalle origini all’intrattenimento targato Mediaset. Leggi, bonus e indirizzi di governo raccontati alla corte di Barbara D’Urso:

Continua a leggere

Giova, ma tu me lo sai spiegare perché Renzi ha presentato la legge di stabilità a Domenica Live? Me lo spieghi?! A Domenica Live? E’ come se Togliatti fosse andato a presentare lo strappo con l’Unione Sovietica al Musichiere!“.

Continua a leggere

Durante la trasmissione televisiva, il Premier intervistato per più di un’ora, domenica scorsa ha parlato anche di nuovi bonus maternità, i cosiddetti 80 euro destinabili alla nuove mamme italiane:

Continua a leggere

Com’è possibile? Due giorni fa la conferenza stampa con Padoan, non gli dice niente, e poi dice lo dice alla D’Urso“. Dal comico mentore al premier di superficie è un attimo, così l’imitazione di Crozza-Renzi è servita:

Io questa cosa delle neo mamme la dico a Domenica Live. Sì, spacca! Che faccio me la brucio con Padoan? La dico prima di Nino D’Angelo (anche il cantante ospite da Barbara D’Urso domenica scorsa ndr), così non solo mi votano le neo mamme, ma anche i neomelodici. E ora pubblicità, con altre meravigliose promesse a ca**o“.

Continua a leggere

Secondo il comico genovese, la guida del governo di Matteo Renzi ricorderebbe “un palinsesto televisivo“, visto che “per conoscerla devi leggere Tv, Sorrisi e Canzoni” . D’altro canto, l’intervista realizzata al premier da Barbara D’Urso a molti ha ricordato quella a Silvio Berlusconi, nello stesso salotto televisivo, un anno prima:

Pensa che shock per Berlusconi vedere Renzi a Canale 5, con la sua conduttrice, nel suo studio, con la sua scenografia, che si fotte i suoi elettori“. Crozza-Berlusconi dà il colpo di grazia al leader di Forza Italia:

Ma no, non sto piangendo. C’ho mica il magone? E’ uveite. Dudù, dai, smettila di leccare i l televisore, il tuo padrone sono io! Cos’è che fa adesso? La Leopolda? Cos’è un film con la Fenech? Ma perché questa Leopolda non me la sono trombata? Ah, è lei che sta trombando me?!“.

In secondo piano, ma non meno di presa sul pubblico, le parodie a Grillo radunato al Circo Massimo, alla manifestazione del sindacato di Susanna Camusso, ospite in studio, e Matteo Salvini che sembra “una foto di Oliviero Toscani“.

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Raffaele Di Santo

Da non perdere