La Svizzera supera la Serbia e si prende gli ottavi di finale

Tanti gol ed emozioni tra Svizzera e Serbia, gli elvetici però si dimostrano più squadra rispetto agli avversari, vincono 3-2 in rimonta e si piazzano al secondo posto del Gruppo G accedendo agli ottavi di finale.
Il Brasile perde ma chiude al primo posto e troverà la Corea del Sud, per la Svizzera la super sfida con il Portogallo, Serbia e Camerun invece salutano il mondiale.

Remo Freuler
Remo Freuler – Nanopress.it

Si dimostra squadra solida e compatta la Svizzera che riesce a prendersi la qualificazione agli ottavi al termine di una partita sofferta e dura dal punto di vista fisico sin dai primi minuti.
Gli elvetici soffrono nel primo tempo di fronte alla grande tecnica della Serbia ma si sistemano nella ripresa trovando il gol del vantaggio e non rischiando praticamente nulla nel finale.
Decisivo il 3-2 di Freuler nel secondo tempo, di Embolo e Shaqiri gli altri gol.

Male invece la Serbia che dopo un bel primo tempo si scioglie nella ripresa deludendo ancora una volta le attese e terminando il mondiale con appena un punto conquistato in tre partite.
Ritrova il gol Vlahovic che gioca 55′ minuti e con un gran sinistro incrociato aveva portato la propria nazionale sul 2-1, di Mitrovic l’altro gol.

La Svizzera è agli ottavi, Serbia Ko

Inizia con una formazione super offensiva la Serbia ma ad andare in vantaggio è la Svizzera: passano 20′ e Ricardo Rodriguez se ne va sulla sinistra serve Sow che lascia a Shaqiri, l’ex Inter con il sinistro fulmina Milinkovic-Savic sul primo palo.
La Serbia dietro balla ma davanti ha qualità da vendere, al 26′ Tadic disegna un cross perfetto per Mitrovic che di testa indirizza sul secondo palo facendo 1-1, terzo gol in tre partite per il bomber numero 9.

Breel Embolo
Breel Embolo – Nanopress.it

La squadra di Stojkovic continua ad attaccare e al 36′ si porta in vantaggio con Dusan Vlahovic, l‘attaccante della Juventus sfrutta un errore di Freuler in appoggio e con il sinistro incrocia sul secondo palo.

La Serbia però è spezzata in due ed al 44′ subisce il 2-2 da Embolo, il numero 7 si fa trovare pronto sul secondo palo e spinge in porta il cross telecomandato di Widmer.

Milinkovic-Savic e compagni si disuniscono e la Svizzera al 48′ si porta in vantaggio: Shaqiri scucchiaia dentro per Vargas che di tacco serve Freuler, l’ex Atalanta si riscatta dopo un brutto primo tempo e porta gli elvetici in vantaggio.
La squadra di Yakin torna compatta e non concede più nulla prendendosi con merito il secondo posto, Serbia e Camerun invece salutano il mondiale.