La storia di Luca Trapanese e della piccola Alba diventa un film

Una storia d’amore – tra un papà e una figlia – quella di Luca Trapanese e della piccola Alba, affetta dalla sindrome di down.

luca trapanese e alba
Luca Trapanese e Alba – Nanopress.it

La piccola, rifiutata da 32 famiglie, è stata presa in affido e poi adottata nell’estate del 2017 da Trapanese. Da allora, il suo papà – oggi assessore al Welfare del comune di Napoli – condivide, quotidianamente, i momenti felici con la sua bambina.

Nelle scorse settimane aveva inviato una lettera aperta alla futura premier Giorgia Meloni, invitandola a casa sua per toccare con mano come sia la vita di un genitore single. La leader di Fratelli d’Italia gli aveva poi risposto: “Faccio il tifo per te e Alba, ma la realtà è più complessa”.

La storia di Luca Trapanese e della piccola Alba

Diventerà un film – prodotto da Cattleya e diretto da Fabio Mollo – la storia di Luca Trapanese e della piccola Alba, la bimba affetta dalla sindrome di down, abbandonata alla nascita da sua madre e adottata da un padre single e gay.

Una storia che ha commosso l’Italia intera, capace di accendere nuovamente i riflettori sulle adozioni monogenitoriali. Quando nell’estate del 2017 Luca Trapanese fu chiamato dall’ospedale in cui la piccola Alba era venuta alla luce, non esitò un attimo a pronunciare quel che gli avrebbe cambiato la vita.

Prima di lui erano state contattate 32 famiglie, cosiddette ‘tradizionali’, che avevano rifiutato l’adozione. Quando era arrivato il turno di Luca, Alba aveva soltanto un mese. Presa in affido e poi adottata, da allora la piccola vive con il suo papà, che condivide quotidianamente i momenti felici della loro vita insieme.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Trapanese (@trapaluca)

Il film che racconterà la loro storia sarà girato a Napoli e tutti i proventi saranno destinati a sostenere la Onlus ‘A ruota libera’, che a sua volta sostiene il ‘Borgo sociale’, un insieme di strutture di accoglienza per adulti diversamente abili.

Le adozioni dei single in Italia

La vicenda di Luca Trapanese ha riportato l’attenzione su un tema tanto dibattuto nel nostro Paese: l’adozione da parte di genitori single.

Proprio nelle settimane precedenti alle elezioni, Trapanese – neo assessore al Welfare del comune di Napoli – aveva contattato la futura premier, Giorgia Meloni, invitandola a casa sua per toccare con mano come sia la vita di un genitore single. La leader di Fratelli d’Italia gli aveva poi risposto: “Faccio il tifo per te e Alba, ma la realtà è più complessa”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Trapanese (@trapaluca)

Nelle prossime settimane partiranno le riprese del film nel centro storico di Napoli. L’uscita è prevista per la prossima estate.