La Juventus di Allegri è pronta a ripartire

Dopo un primo mese di stagione assolutamente disastroso la Juventus di Massimiliano Allegri è pronta a rilanciarsi in campionato per cercare di ridare entusiasmo ad una tifoseria che al momento non crede più nelle capacità dell’allenatore livornese

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri – Nanopress.it

L’ottava giornata di Serie A è ormai alle porte e tutte le attenzioni saranno rivolte sulla Juventus, in questa settimana di pausa Massimiliano Allegri ha potuto lavorare con calma e ragionare sui problemi della squadra, già a partire dalla sfida con il Bologna i tifosi si aspettano un rapido cambio di marcia per cercare di recuperare il terreno perso.

Oltre ai soliti infortunati i bianconeri dovranno rinunciare anche ad Angel Di Maria, l’argentino è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo dopo la brutta reazione avuta contro Izzo nel match tra Monza e Juventus.
Nelle prossime settimane Allegri si giocherà gran parte della stagione andando a sfidare il Milan a San Siro e giocando in pochi giorni la doppia sfida contro il Maccabi Haifa, decisiva per il passaggio del turno dei piemontesi.

La Juventus vuole ripartire dal Bologna

L’obiettivo dovrà essere quello di eliminare il passato e concentrarsi soltanto sul futuro, la Juventus vuole iniziare la propria rinascita dalla sfida contro il Bologna, in programma nella serata di domenica 2 ottobre.
Gli emiliani hanno esonerato Sinisa Mihajlovic e Thiago Motta è ancora alla ricerca della sua prima vittoria sulla panchina bolognese.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic – Nanopress.it

Per il momento Massimiliano Allegri è stato confermato, ovvio che un ulteriore passo falso nella sfida contro il Bologna potrebbe convincere definitivamente la società a prendere altre decisioni.
Da sempre, ed ancor di più quest’anno, Massimiliano Allegri divide la tifoseria bianconera, sono tantissimi infatti i supporters che hanno perso da tempo la fiducia nelle capacità del tecnico che ha portato la squadra a vincere 5 scudetti consecutivi.

I tanti infortuni subiti sono un dato di fatto ma non possono rappresentare un alibi per una squadra che. rosa alla mano, ha tutte le caratteristiche per arrivare in fondo in tutte le competizioni.
Non riuscire a qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League sarebbe un danno enorme non soltanto per il prestigio calcistico ma anche per l’ambito economico che, da quanto emerso dall’ultimo CDA, è palesemente in negativo.

La Juventus è pronta a ripartire, Allegri dovrà dimostrare di avere ancora in pugno la situazione uscendo dalla crisi più grande dell’ultimo decennio della gloriosa storia del club bianconero.