Juventus-Atletico Madrid si giocherà a Torino a porte chiuse

I noti problemi di Tel Aviv hanno costretto Juventus e Atletico Madrid a cambiare i loro programmi, le due squadre giocheranno l’amichevole programmata all’Allianz Stadium che per l’occasione sarà però a porte chiuse.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri – Nanopress.it

La sfida tra Juventus e Atletico Madrid si giocherà comunque ma il campo sarà l‘Allianz Stadium di Torino e non più Tel Aviv con il club spagnolo che aveva annunciato di non voler partire per l’Israele visti i gravi problemi che sta vivendo il Paese.

Massimiliano Allegri e Diego Simeone sfrutteranno l’ultima amichevole della stagione per terminare la preparazione estiva e concentrarsi ufficialmente sull’inizio di un campionato che sarà fondamentale per entrambe.
Per Maurizio Arrivabene, quella di domani, sarà un’occasione importante per provare a fare un ultimo disperato tentativo su Alvaro Morata, calciatore da sempre molto stimato dal tecnico livornese della Juventus.

Juventus-Atletico Madrid, amichevole di lusso a Torino

Dopo aver affrontato Real Madrid e Barcellona durante la tournée americana, i bianconeri si preparano a scontrarsi con un’altro top-club del campionato spagnolo con Allegri che spera di vedere una squadra in buone condizioni fisiche in vista dell’esordio in Serie A contro il Sassuolo.

Allegri alla guida della Juventus - Nanopress.it
Allegri alla guida della Juventus – Nanopress.it

I bianconeri saranno fin da subito in piena emergenza ed inizieranno la stagione senza Paul Pogba e Weston McKennie. Contro l’Atletico Madrid Allegri dovrebbe schierare il classico 4-3-3 con Danilo e Alex Sandro a coprire le fasce e Gleison Bremer e Leonardo Bonucci a completare la linea difensiva.

A centrocampo verrà confermato il trio che in questo momento sta dando maggiori garanzie, quello formato da Manuel Locatelli, Denis Zakaria e Nicolò Fagioli.
Davanti agiranno Cuadrado (nell’insolita posizione di esterno di sinistra), Di Maria e Dusan Vlahovic.
Nuovo esame di maturità per Nicolò Fagioli che si sta avviando sempre di più ad una conferma ufficiale in prima squadra per la prossima stagione.

Sarà una sfida importante anche per Bonucci e Bremer che cercheranno di migliorare la propria intesa per arrivare subito pronti con l’inizio ufficiale della stagione.
Vedremo se e quali saranno le prossime mosse di mercato di Arrivabene che ha l’obiettivo di rinforzare un centrocampo in emergenza dopo l’infortunio di Pogba ed una corsia di sinistra che ancora non ha un titolare ben preciso.

Continuano i contatti con Kostic e Paredes, Allegri si aspetta risposte importanti da Fagioli e Cuadrado per poi parlare con la società e decidere il da farsi in una stagione fondamentale per i bianconeri.