Italia strepitosa nella 10 km, oro a Paltrinieri ed argento per Acerenza

Altra giornata strepitosa per il nuoto italiano che ai campionati mondiali di Budapest conquista l’ennesimo trionfo, nella 10 km Gregorio Paltrinieri conquista la medaglia d’oro, argento invece per Domenico Acerenza

Gregorio Paltrinieri
Gregorio Paltrinieri – Nanopress.it

Impresa straordinaria del nostro ItalNuoto che a Budapest trova l’ennesima giornata di gloria in un mondiale fin qui perfetto per i nostri colori che hanno trionfato in tutte le discipline trascinati da atleti che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo

Copertina per Niccolò Martinenghi, Thomas Ceccon e Gregorio Paltrinieri che hanno trascinato la nostra nazionale a livelli impossibili da pronosticare qualche settimana fa.

Paltrinieri-Acerenza, che capolavoro!

Amici fuori dalla vasca e grandissimi colleghi all’interno, Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza hanno fatto registrare tempi record nella 10 km aggiudicandosi rispettivamente il primo ed il secondo posto al mondiale di Budapest.

Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza
Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza – Nanopress.it

Paltrinieri dopo una gara abbastanza di attesa, conquista il primo posto grazie ad uno sprint finale clamoroso rimontando Wellbrock nell’ultimo kilometro e mezzo e lasciando il vuoto dietro di se.
Lo aveva promesso l’atleta azzurro che dopo aver ottenuto la medaglia d’argento nei 5 km aveva confessato di essere concentrato per questa sfida dove avrebbe messo tutto se stesso.
Paltrinieri conquista cosi la sua quarta medaglia al mondiale di Budapest, seconda d’oro dopo il trionfo nei 1500 metri.

La ciliegina sulla torta nella giornata di Paltrinieri avviene quando il 27 enne vede alle sue spalle l’amico Mimmo Acerenza che permette all’Italia di chiudere una straordinaria doppietta

Emozionati e commossi al termine della gara i due atleti azzurri si sono abbracciati ringraziandosi a vicenda per la straordinaria prestazione fornita e facendo i complimenti a tutti i loro compagni che in questo mondiale di Budapest hanno veramente regalato un sogno al nostro Paese.

Soltanto terzo posto per Wellbrock che dopo un buon avvio di gara subisce la super rimonta di “Greg” cedendo il passo anche allo scatenato Mimmo Acerenza.