Iran: terremoto di magnitudo 6.1, 5 morti e 50 feriti

Nella notte è stato registrato un terremoto di magnitudo 6.1 in Iran. Il bilancio per ora è di 5 morti e circa 50 feriti.

Terremoto
Terremoto – Nanopress.it

A darne notizia il servizio geologico degli Stati Uniti. Il terribile sisma ha completamente distrutto il piccolo villaggio di Sayeh Khosh. Il bilancio attualmente riporta ben 5 vittime e circa 50 feriti.

Il terremoto registrato in Iran

Dunque il servizio geologico degli Stati Uniti ha riportato una terribile scossa di terremoto registrata questa notte in Iran. Il sisma di magnitudo 6.1 ha colpito principalmente la provincia di Hormozgan, distruggendo il villaggio vicino Sayeh Khosh.

L’ipocentro a quanto pare è stato individuato a 54 chilometri dalla città portuale di Bandar Lengeh, precisamente a 10 chilometri sotto il livello del mare. Il fenomeno sismico ha colpito anche la città di Bandar Abbas.

Casa distrutta dal terremoto
Casa distrutta dal terremoto – Nanopress.it

Molti i soccorsi impiegati nelle zone coinvolte. Secondo il primo bilancio vi sono stati 5 morti e 50 feriti. Oltre alla scossa di magnitudo 6.1, ve ne sono state altre due di 6.2 e 6.3 che hanno causato un gran numero di feriti.

Inoltre il portavoce dei servizi di emergenza iraniani, Mojtaba Khaledi, ha sottolineato che dopo le forti scosse, ce ne sono state almeno altre 10 di assestamento, le quali hanno portato gravi danni a molte aree rurali iraniane.

In particolare, il villaggio di Sayeh Khosh è stato completamente distrutto dal terremoto. Nell’area è stata interrotta l’erogazione di acqua ed elettricità, inoltre sono state fornite delle tende come accampamenti provvisori per gli abitanti del villaggio.

Il fenomeno dei terremoti in Iran

Va specificato che il territorio iraniano è da sempre ampiamente esposto a fenomeni sismici. Vediamo perché.

Il motivo di questa ampia sismicità che caratterizza il territorio iraniano è dovuto alla collisione tra la placca Arabica e quella Euroasiatica. Questa collisione avviene lungo la direttrice Nord-Sud, ad una velocità di circa 25 mm all’anno. Questo meccanismo in effetti caratterizza principalmente grandi strutture crostali, proprio come il territorio iraniano.

Infatti ogni anno l’Iran è caratterizzato da diversi fenomeni sismici. A maggio 2020 per esempio, un terremoto di magnitudo 5.1 ha colpito la capitale Teheran. Molti i residenti che avevano abbandonato l’area per il timore che potesse verificarsi un fenomeno di dimensioni molto maggiori.

Una delle scosse di terremoto più devastanti per il Paese, però, è avvenuta nel 1990, un terremoto di magnitudo 7.4, che ha devastato l’intera regione settentrionale dell’Iran, causando la morte di oltre 40mila persone.