Instagram: in arrivo il ‘Parental control’: il compromesso tra efficacia e privacy

Instagram ha introdotto un’importante novità. Sarà infatti possibile per i genitori controllare i propri figli minorenni sulla piattaforma attraverso il Parental control. Questa funzione era già disponibile da marzo negli Stati Uniti.

Logo
Instagram – Nanopress.it

Il Prarental control permetterà ai genitori di controllare maggiormente l’attività dei figli sui social. Sarà inoltre prevista la possibilità di stabilire dei limiti giornalieri all’utilizzo di Instagram da parte dei minori.

In cosa consiste il Parental control di Instagram

Al giorno d’oggi i social network, come Instagram, sono la prima fonte di socialità, fin dalla tenera età. Infatti i ragazzini fin dai 10/12 anni desiderano crearsi un profilo social per restare sempre in contatto con i loro coetanei e più in generale con il mondo esterno.

I social però, per quanto siano utili allo svago e al divertimento, possono costituire anche un grande pericolo, soprattutto per i più piccoli. Soprattutto perché potrebbero essere facilmente raggirati da parte di mal intenzionati. Oppure incappare in notizie che potrebbero urtare la loro sensibilità.

Inoltre, soprattutto i minori potrebbero divenire totalmente dipendenti dal social, non curandosi di tutte le altre attività fondamentali per la crescita.

mani di uomo al cellulalre
Utilizzo del cellulare-Nanopress.it

Per questi motivi è stato introdotto il Parental control. 

Questo consisterà in una sorta di punto d’incontro tra genitori e figli. Infatti i genitori dovranno inviare un invito sul profilo Instagram dei propri figli in modo da fargli approvare l’utilizzo del Parental control.

Il consenso ovviamente non è obbligatorio; e sarà inoltre possibile utilizzare l’applicazione solo per i minori di 18 anni. 

Attraverso questa funzionalità, i genitori saranno in grado di verificare quanto tempo i minori passano sui social o anche stabilire delle pause per l’utilizzo.

Allo stesso tempo però sono previste delle limitazioni anche per i genitori. Infatti non sarà possibile controllare la cronologia delle ricerche o anche accedere ai messaggi privati. Inoltre a meno che non si abbia il profilo pubblico, i genitori non potranno visionare la pubblicazione dei post. Infine sarà impossibile modificare la password.

Le altre novità di Meta

Oltre al Parental Control, Meta nel corso degli ultimi mesi ha previsto una serie di novità, a partire dal “Centro per le famiglie”, che consiste in una serie di consigli e informazioni dedicate agli adulti, per permettergli di far approcciare ai social i loro figli, in totale sicurezza. 

Inoltre è stato introdotto anche una nuova funzione che informa e arricchisce gli utenti sui possibili contenuti dei social network. Infine sulla scia del Parental control qualche mese fa ha dato il via al programma “Prenditi una pausa”.