Indonesia: erutta il vulcano Monte Semeru, allarme tsunami in Giappone

Il vulcano Monte Semeru ha intensificato l’attività eruttando di nuovo, portando l’attenzione per l’allerta tsunami in Giappone.

Eruzione vulcano
Eruzione vulcano Semeru – Nanopress.it

“La popolazione è minacciata” ha commentato il portavoce del Centro di vulcanologia, Hendra Gunawan.

Monte Semeru erutta in Indonesia

In Indonesia ha eruttato di nuovo il vulcano Monte Semeru, in particolare l’isola di Giava è in massima allerta poiché si sono innalzate nubi di cenere impressionanti che hanno travolto ogni cosa per un raggio di due chilometri.

Ciò ha prodotto anche l’allerta tsunami in Giappone, infatti in base alla analisi condotte dopo l’eruzione, il Centro di vulcanologia e mitigazione dei disastri geologici ha aumentato lo stato di allerta da livello 3 a 4.

Il Monte Semeru non è mai stato dormiente in realtà, infatti anche negli anni passati ci sono stati diversi danni correlati alle eruzioni, tuttavia quello di queste ore è stato un evento abbastanza importante anche se per fortuna non sono state registrate vittime.

Hendra Gunawan, portavoce del Centro che monitora l’attività del vulcano, ha dichiarato ad alcune emittenti televisive, che la popolazione è minacciata perché il vulcano ha intensificato la sua attività.

Le conseguenze

Anche se non ci sono state vittime, sono diversi i feriti registrati dopo l’ultima eruzione del vulcano, infatti i villaggi circostanti sono stati letteralmente ricoperti di cenere.

Spesse colonne di fumo hanno oscurato il cielo indonesiano e si sono avvertite esplosioni che hanno spinto la cenere a una distanza di 1.500 metri di altezza e due chilometri di distanza.

Fumo
Fumo – Nanopress.it

Gas incandescente e lava scorrevano lungo i pendii del monte, viaggiando verso i vicini corsi d’acqua.

È facile capire come i villaggi più colpiti siano stati quelle nelle immediate vicinanze, dove i soccorritori e i Vigili del Fuoco sono ancora a lavoro per assistere i feriti e verificare l’agibilità degli edifici, tuttavia anche alcune zone in lontananza hanno subito degli effetti.

L’aria irrespirabile ovunque, ha costretto le autorità a chiedere ai residenti di rimanere chiusi in casa, dove possibile e comunque tenersi lontano almeno 5 chilometri dalla bocca del cratere attivo ma anche dall’area del settore sud-orientale, lungo il fiume Besuk Kobokan situato a circa 13 chilometri dal vulcano.

Semeru, con i suoi 3.676 metri è il più alto dei 142 vulcani dell’Indonesia e la sua eruzione, ha causata una scossa sismica abbastanza importante sull’isola di Giava, anche se in realtà anche immediatamente prima, ce n’è stata un’altra.

Come dicevano, in Giappone è scattata l’allerta tsunami.

Solo un anno fa, lo stesso vulcano aveva ucciso con un’eruzione 51 persone e ora gli esperti lo tengono sotto controllo per evitare drammi simili.