India, salvato il bambino intrappolato in un pozzo per 4 giorni: il miracolo del piccolo Rahul

Buone notizie dopo 4 giorni per il bambino intrappolato in un pozzo in India per quattro giorni: finalmente i soccorsi sono riusciti a salvarlo.

Pozzo
Pozzo – Nanopress.it

Dopo giorni di tentativi, finalmente il piccolo bambino indiano sordo-muto è stato salvato dalle squadre di salvataggio accorse, dopo la sua caduta in un pozzo.

Accade in India, nello stato del Chhattisgarh, dopo ben cinque giorni dall’incidente. Il bambino ora è in salvo e le sue condizioni non sono gravi. Ecco tutte le ultime notizie in merito a questa brutta situazione.

Bambino caduto in un pozzo in India: dopo 4 giorni è salvo

Un bambino indiano di 10 anni è stato salvato proprio in queste ore, dopo essere caduto in un pozzo molto profondo e aver trascorso cinque giorni intrappolato sottoterra, condividendo lo spazio con un serpente e una rana, come hanno dichiarato gli inquirenti accorsi sul posto.

Il piccolo Rahul Sahu, che ha problemi sia di parola che di udito, è caduto nel pozzo mentre giocava nel cortile della sua famiglia, nel villaggio di Pihrid, nello stato di Chhattisgarh, lo scorso venerdì. Per cinque giorni, il bambino ha trascorso il tempo da solo nel pozzo, con le squadre di soccorso pronte a salvarlo ma che hanno faticato per tirarlo su.

Per poterlo salvare, sono stati chiamati oltre 500 operatori del National Disaster Response Force indiano, una squadra enorme che unita ha cercato il prima possibile di salvare il piccolo sfortunato. Se non fosse stato per le condizioni metereologiche, il piccolo Rahul sarebbe stato salvato prima, ma purtroppo il tempo non è stato dalla parte degli operatori, unito all’ambiente ostile fatto di animali velenosi e terreno non proprio agevole.

Come sta il bambino salvato in queste ore in India

In queste 104 ore di “prigionia”, i soccorsi sono riusciti a far arrivare a Rahul scorte di ossigeno tramite una conduttura e poi, per fortuna, sono riusciti a fargli mangiare una banana. Per salvarlo, è stato costruito un tunnel lungo più di 4 metri, scavando una fossa parallela profonda 21 metri.

Soccorsi
Soccorsi – Nanopress.it

Al momento, Rahul è in ospedale e i media locali comunicano che le sue condizioni sono stabili. È rimasto in terapia intensiva sotto controllo per molte ore, viste le condizioni precarie in cui si è trovato per ben 5 giorni.

Intanto, il governo ha comunicato che si occuperà delle spese sanitarie e del recupero del bambino, definito un piccolo eroe pieno di coraggio.