Il Toronto si ferma, non bastano Criscito e Bernardeschi

Si ferma la corsa del Toronto che commette un doloroso passo falso nella sfida interna contro il New England, il solito gol di Federico Bernardeschi e il capolavoro di Mimmo Criscito non bastano, i padroni di casa pareggiano e interrompono la propria corsa.

Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi – Nanopress.it

Continuano ad impressionare i tre grandi acquisti del mercato estivo del Toronto, anche ieri Federico Bernardeschi, Lorenzo Insigne e Domenico Criscito hanno trascinato la squadra riuscendo a strappare un pareggio che ad un certo punto sembrava difficile da raggiungere.

I padroni di casa si portano in vantaggio con il rigore dell’ex attaccante della Juventus ma poi subiscono la rimonta del New England Revolution grazie ai gol di McNamara e Rennicks, nel finale il capolavoro di Mimmo Criscito fissa il risultato sul definitivo 2-2.

Bernardeschi ancora super, il Toronto fa 2-2!

Alla Juventus il problema principale era la continuità, in queste prime settimane a americane Federico Bernardeschi ha subito una trasformazione notevole sia dal punto di vista tecnico che di personalità.

Bernardeschi in azione
Bernardeschi in azione – Nanopress.it

Ciò che impressiona del carrarese è la personalità con la quale si prende le responsabilità e trascina i suoi chiamando il pressing e incitando sempre i propri compagni anche nei momenti di maggiore difficoltà all’interno dei 90 minuti.

Se Lorenzo Insigne è forse il giocatore più tecnico all’interno della rosa, Federico Bernardeschi è senza dubbio il vero leader della squadra, il più acclamato dalla tifoseria ed il primo ad andare sotto la curva dopo ogni vittoria.
Splendido anche l’impatto in MLS di Mimmo Criscito che ieri ha trovato il primo gol in stagione con uno splendido sinistro al volo da fuori area che non ha lasciato scampo al portiere siglando la rete del definitivo 2-2.

C’è tanta Italia in questo Toronto che è totalmente rinato dopo il faraonico calciomercato estivo e si sta rilanciando in classifica dopo le evidenti difficoltà dei primi mesi di stagione.
Al momento il club canadese occupa l’undicesima posizione in classifica, l’obiettivo di Bernardeschi e compagni è quello di guadagnare nuove vittorie per cercare di accorciare sulle avversarie e mettere le basi per la prossima stagione dove il Toronto dovrà assolutamente lottare per il titolo in MLS.

Roberto Mancini starà seguendo con molta attenzione le partite del Toronto, il ct della nazionale spera di avere sia Insigne che Bernardeschi in perfetta condizione fisica per una nazionale che ha ancora disperato bisogno del talento dei due giocatori appena sbarcati in MLS.