Il Pentagono dà il benvenuto all’Irlanda nell’alleanza a sostegno dell’Ucraina

Il Pentagono ha accolto con favore il coinvolgimento dell’Irlanda in un gruppo di nazioni, che si sono unite per aiutare ad assistere con aiuti militari e umanitari all’Ucraina.

Paul Murphy
Paul Murphy – NanoPress.it

Il Pentagono allarga la ‘coalizione’ anti Russia

Paul Murphy, un deputato importante del Parlamento irlandese, ha affermato che il governo sta ora prendendo parte a una “alleanza militare de facto” guidata dagli Stati Uniti. Il mese scorso il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha convocato più di 40 paesi nel gruppo di contatto della difesa dell’Ucraina.

Il gruppo comprende ministri della Difesa e capi militari che si incontrano di persona o virtualmente, una volta al mese. I paesi si sono incontrati di nuovo lunedì dopo che Lloyd Austin, il segretario alla difesa degli Stati Uniti, ha fatto notare che l’Irlanda si era unita al gruppo.

Parlando dopo l’incontro, Austin ha detto che il gruppo stava “intensificando gl sforzi. Continueremo ad approfondire il nostro coordinamento e la nostra cooperazione, in modo che l’Ucraina possa sostenere e rafforzare le sue operazioni sul campo di battaglia. I nostri sforzi congiunti rafforzeranno e modernizzeranno anche le forze armate ucraine per aiutarle a scoraggiare la futura aggressione russa”, ha affermato.

Austin ha aggiunto: “Sono anche orgoglioso e lieto di vedere che diversi nuovi paesi hanno partecipato alla riunione odierna del gruppo di contatto, tra cui Austria, Bosnia-Erzegovina, Colombia, Irlanda e Kosovo, e siamo lieti di averli a bordo e speriamo di continuare ad espandere questo importante raduno di alleati e partner”.

Murphy vuole un’Irlanda neutrale

A febbraio il governo ha confermato che stava fornendo forniture mediche, giubbotti antiproiettile, carburante e altro materiale non letale all’esercito ucraino, per aiutarlo nella sua difesa contro la Russia. La mossa fa parte di una più ampia decisione dell’UE di fornire all’Ucraina forniture militari per combattere l’invasione.

Lloyd Austin
Lloyd Austin – NanoPress.it

Cathal Berry, un deputato indipendente ed ex Army Ranger, ha affermato che la mossa era “attesa da tempo”. “È fondamentale che l’Irlanda si impegni pienamente con ogni forum internazionale per portare a una conclusione di questo terribile conflitto”, ha affermato.

Murphy, ha inoltre dichiarato: “Il governo irlandese sta ora partecipando a un’alleanza militare de facto guidata dagli Stati Uniti. Questo rafforza la necessità di fare una campagna per difendere la neutralità, che viene continuamente minata”.

Un portavoce del Dipartimento degli Affari Esteri ha affermato che l’Irlanda ha partecipato all’incontro “su invito degli Stati Uniti”. “Questo incontro è stato organizzato per discutere la risposta della comunità internazionale all’invasione russa dell’Ucraina, in particolare il sostegno alle capacità di difesa dell’Ucraina, e per impegnarsi e coordinare ulteriore sostegno all’Ucraina”, ha affermato il portavoce.

Il New York Times, citando una fonte della difesa statunitense, ha riferito ad aprile che i luoghi degli incontri “probabilmente ruoteranno tra i paesi membri“, aumentando la potenziale prospettiva di un incontro che si terrà in Irlanda in futuro, se la guerra dovesse persistere. La prossima riunione del gruppo si terrà a Bruxelles nel mese di giugno.