Il panettone migliore in commercio, lo trovi a poco più di 2 euro al supermercato

Voglia di Natale e tradizione? Ecco che questo è panettone migliore in commercio: al supermercato supera di poco i 2euro.

Panettone a pochissimo
Panettone a pochissimo-NanoPress.it

Il Natale sta per bussare alle nostre porte e c’è già chi ha voglia di assaggiare un ottimo panettone della tradizione. Una volta solo con pasta soffice e canditi, oggi ci sono innumerevoli varietà differenti che si possono gustare con amici e parenti. I supermercati fanno a gara per mettere in offerta le loro migliori creazioni e prodotti dei brand conosciuti, di cui uno in particolare lo si trova a poco più di due euro e non bisogna lasciarselo sfuggire. Vediamo insieme quali sono i criteri per la scelta di un buon panettone e qual è il meno caro ad oggi?

Panettone buono: i criteri per la scelta

È il momento che moltissime persone aspettano tutto l’anno, con la tradizione del Natale che prende il sopravvento e regna in tutte le case. Le tradizioni non riguardano solo gli addobbi, l’albero e i regali ma anche il cibo.

Paese che vai e tradizione diversa che trovi, tanto che qui in Italia non si può fare a meno del Panettone classico sino a quello variegato o particolare unendo la ricetta classica a qualcosa di moderno. Altroconsumo sta per pubblicare la sua selezione dei panettoni più buoni per il 2022, ma sbirciando in quella dell’anno scorso non abbiamo potuto fare a meno di verificare quelli che sono i fattori per la scelta di un prodotto ottimo (requisiti che restano gli stessi ogni anno).

Panettone mandorlato
Panettone mandorlato-NanoPress.it

Al fine che un panettone sia di ottima qualità deve rispondere a dei requisiti fondamentali, che ne determinano gusto e tradizione:

  • La sua forma è a fungo, con la parte relativa alla cupola che va oltre bordo
  • La sua crosta dovrà essere compatta, golosa e con un bellissimo colore scuro uniforme mai bruciato
  • Il pirottino che si usa per cuocere il panettone dovrà essere professionale e rigido, sostenendo la struttura al fine che non si formino degli infossamenti
  • La scarpatura è il taglio a croce che si fa sulla cupola del panettone. Non è un dettaglio estetico bensì una incisione professionale che impedisce di gonfiarsi durante la cottura lasciando l’impatto morbido e aromatico
  • Quando si taglia deve essere uniforme, soffice e sprigionare un buonissimo profumo
  • I fori che si formano nell’impasto rispondono alle caratteristiche della lievitazione. Devono essere omogenei e grandi, oltre che avere un aspetto soffice e morbido
  • Uvetta e canditi fanno parte della tradizione classica del panettone, infatti più ce ne sono in superficie e più saranno quelli all’interno. La distribuzione non è mai casuale ma uniforme, ovviamente con prodotti di ottima qualità
  • Il tuorlo non dovrà essere inferiore al 4% e sono loro a dare il colore giallo alla pasta
  • Gusto e aroma non devono mai deludere, se il sapore classico è amaro significa che i prodotti usati sono di scarsa qualità.

Panettone a poco più di 2 euro: quale comprare?

I requisiti richiesti da Altroconsumo al fine di determinare quale sia il panettone migliore, si basano sulla marca e su un primo impatto visivo. Subito dopo si parla di fragranza, freschezza, profumo, ingredienti con meno conservanti possibili e ricetta tradizionale.

Panettone classico
Panettone classico-NanoPress.it

Non deve mancare il tuorlo d’uovo al minimo del 4%, il burro e le guarnizioni di varia natura. Facendo una piccola ricerca, il panettone migliore per il 2022 sembra essere quello della Coop, che offre un importante equilibrio tra prezzo e qualità: tra le varie offerte si può trovare a poco più di due euro, poi passerà al prezzo pieno che comunque non supera i cinque euro.

Da acquistare quanto prima, così da regalarsi un ottimo prodotto per Natale ad un prezzo competitivo.