Il Giappone rimonta anche la Spagna e si prende il primo posto

Altro capolavoro del Giappone che come contro la Germania va sotto e viene dominata nel primo tempo, nella ripresa però rimonta la Spagna e si prende il primo posto nel girone.
La squadra di Luis Enrique passa come seconda in virtù di una differenza reti migliori rispetto a quella tedesca, la Germania esce clamorosamente dal mondiale, Costarica ultimo.

Ritsu Doan
Ritsu Doan – Nanopress.it

Partita praticamente fotocopia rispetto a quella tra Germania e Giappone, i nipponici soffrono per tutto il primo tempo contro una Spagna assoluta padrona del campo, il gol arriva dopo 11 minuti grazie al colpo di testa di Morata che poco dopo sfiora anche il raddoppio.

Il Giappone però esce dallo spogliatoio con un altro atteggiamento e in due minuti ribalta il risultato con Doan, che proprio come contro i tedeschi entra e cambia totalmente la partita, e Tanaka.
Secondo tempo molto negativo per gli spagnoli che si innervosiscono e non riescono più a rendersi pericolosi.
Morata e compagni si salvano grazie alla goleada della prima giornata contro il CostaRica, la Germania infatti sale a quota 4 punti ma arriva terza in virtù di una differenza reti peggiore rispetto a quella spagnola.

 Il Giappone ribalta anche la Spagna e vola agli ottavi

E’ il Giappone dei miracoli: i nipponici chiudono il proprio girone a quota sei punti superando sia Spagna che Germania e conquistando con merito il primo posto, ora la squadra di Moriyasu troverà la Croazia agli ottavi di finale, mentre per la Spagna seconda c’è la sfida al Marocco.

Primo tempo di assoluto dominio per gli spagnoli che vanno in vantaggio all’11’ con il colpo di testa preciso di Alvaro Morata e sfiorano in più occasioni il raddoppio.

Ritsu Doan
Ritsu Doan – Nanopress.it

Moriyasu però. come contro la Germania, inserisce Ritsu Doan ed il numero 8 trova subito il gol del pareggio e dopo pochi minuti contribuisce con una grande azione personale al definitivo 2-1 di Tanaka che fa esplodere il pubblico giapponese.
La Spagna si spegne e non riesce più a reagire, Luis Enrique ringrazia la Germania che supera il CostaRica e permette, grazie alla differenza reti, a Morata e compagni di raggiungere gli ottavi di finale.

Le Furie rosse ora sfideranno il Marocco mentre il Giappone troverà la Croazia, la Germania per la seconda volta consecutiva non supera la fase a gironi del campionato del mondo.