Il Coronavirus spaventa le borse: mercati finanziari cauti in attesa degli sviluppi

Il Coronavirus spaventa le borse, ecco la situazione sui principali mercati finanziari del mondo, a partire da quelli cinesi

coronavirus

Foto Getty images | di David Dee Delgado

Il Coronavirus è una vera e propria emergenza mondiale. Secondo i dati forniti dall’Oms, in Cina si contano oltre 1000 morti, con più di 40 mila contagiati allo stato attuale. Tuttavia, oltre all’allarme sanitario, si inizia a fare i conti con l’impatto che i blocchi – messi in atto per contenere la diffusione del virus – stanno avendo sull’economia e sui mercati finanziari; impatto sottostimato fino a poche settimane fa, quando la concomitanza dell’esplosione dell’emergenza con le festività del Capodanno cinese – periodo dell’anno in cui il Paese si ferma per diversi giorni – ha fatto sì che si trascurasse l’effetto della paralisi delle attività produttive.

Le borse asiatiche alla riapertura

Per quanto riguarda i mercati finanziari, alla fine di gennaio, quindi poco prima che il governo cinese iniziasse a diffondere i veri dati su quello che all’inizio sembrava essere un piccolo focolaio, le borse mondiali avevano già fatto registrare delle correzioni dai massimi di periodo; alla riapertura delle piazze asiatiche, le flessioni registrate da queste borse (Shanghai perdeva addirittura 8 punti percentuali) non erano altro che un riallineamento dei prezzi rispetto a ciò che era accaduto durante la chiusura per festività: nei giorni successivi, infatti, si è assistito a un recupero fisiologico.

Il petrolio

L’asset class che più ha risentito dello stop delle attività in Cina è il petrolio greggio, il quale, a causa del calo di domanda, ha visto le sue quotazioni scendere di diversi punti percentuali (e la situazione è rimasta stagnante). Essendo il Paese uno dei maggiori approvvigionatori di questa materia prima, l’Opec ha dovuto convocare una riunione straordinaria, al fine di stabilire come dovesse essere ripartito l’eccesso di produzione fra gli stati membri. Oggi, per approfondire l’impatto che l’emergenza coronavirus sta avendo sul petrolio, ci si può collegare sul sito meteofinanza.com, dove è presente una vasta sezione dedicata ai mercati e al fenomeno che potrebbe rivelarsi uno dei più interessanti degli ultimi anni.

Blocchi in Cina: le conseguenze mondiali

È difficile stimare l’impatto che il blocco di diversi settori economici potrà avere, in futuro, sui mercati; ma, per avere un’idea, basta solo pensare all’effetto, sulla componente Pil del turismo mondiale, dello stop ai movimenti in uscita dal paese a tempo indeterminato: un settore che, già da solo, vale qualche trilione d i dollari a livello globale; senza considerare il blocco del sistema
industriale, causato delle chiusure degli stabilimenti locali. Questo, inevitabilmente, avrà un impatto sulla catena di produzione di altri paesi, che importano dalla Cina prodotti non finiti. Solo in Italia, ad esempio, si stima che la paralisi di questi giorni possa costare mezzo punto percentuale di Pil.

U.S.A ancora in trend

Da un punto di vista macroeconomico, queste sono le incognite con cui ci si deve confrontare, tuttavia, da una visione meramente tecnica, la situazione degli indici di borsa non appare ancora troppo compromessa: se è vero che le piazze asiatiche si trovano in una fase congestiva che va avanti dal 2018 (l’anno appena trascorso è stato per il momento solo un rimbalzo che non ha visto la formazione di nuovi top), gli indici americani continuano ad aggiornare i massimi e si trovano ben distanti da livelli di prezzo che farebbero accendere l’allarme.

Gli approfondimenti su Meteofinanza.com

Nel bel mezzo dell’instabilità economica legata al coronavirus, Meteofinanza.com offre un’analisi completa dei mercati finanziari con notizie, dettagli e approfondimenti minuto per minuto. Sul sito, inoltre, è possibile individuare dettagliate analisi tecniche sull’andamento dei prezzi, senza contare le guide sui principali fenomeni economici e i broker più attivi del settore. Punto di incontro per trader professionisti o semplici neofiti, il portale mette a disposizione un’analisi accurata delle migliori piattaforme di trading, con una sezione più che aggiornata sulle strategie di investimento, sul Forex e sui segnali operativi . Spazio poi agli indici di borsa e alle quotazioni in tempo reale, con un’area sempre aggiornata sui principali corsi di trading.

Parole di Redazione

Da non perdere