Ibrahimović lancia i cori, i tifosi rispondono! Delirio rossonero per il tricolore

Prima lo scetticismo, poi la speranza, alla fine il triplice fischio di Daniele Doveri che al Mapei Stadium ha fatto partire la festa del Milan, ora il 19esimo tricolore è realtà!

Uno dei campionati più belli e combattuti degli ultimi anni ha visto trionfare la squadra che mentalmente è stata più forte, i ragazzi di Stefano Pioli hanno dimostrato tutta la maturità raggiunta in questi anni grazie al tecnico ma soprattutto ad un progetto che ha portato risultati impensabili solo due stagioni fa.

La festa dei calciatori del Milan
La festa dei calciatori del Milan – Nanopress.it

Il tricolore mancava da 11 stagioni e proprio come nella stagione 2010/2011 la copertina se la prende nuovamente Zlatan Ibrahimovic, non solo fenomeno in campo ma anche, e soprattutto, uomo spogliatoio.
Da brividi il discorso ai compagni nel post partita di Sassuolo-Milan, iconica la sua esultanza con il sigaro in bocca, lo svedese ha dimostrato per l’ennesima volta il suo carisma e la sua professionalità.

Giroud e quei folli tre minuti, il Milan ribalta il derby

Olivier Giroud
Olivier Giroud – Nanopress.it

Era il 5 febbraio del 2022 e Ivan Perisic, con un sinistro chirurgico, aveva stappato il derby della madonnina in favore dei nerazzurri che viaggiavano “comodamente” verso uno scudetto che sembrava già vinto.

Il Milan, salvato in più circostanze da uno strepitoso Mike Maignan, riuscì a ribaltarla in tre minuti con un doppio Giroud, prima bravo a deviare in rete un tiraccio di Brahim Diaz, fenomenale poi nel girarsi in un fazzoletto su De Vrij e battere Handanovic.
Quella vittoria, ad oggi, ha segnato la svolta decisiva di questo campionato, dando ancor più entusiasmo a Leao e compagni e togliendo certezze alla rosa di Simone Inzaghi.
Il percorso di crescita è finito, il Milan è diventato gruppo, squadra.

La rivincita di Stefano Pioli, il suo Milan è una macchina perfetta

Stefano Pioli
Stefano Pioli – Nanopress.it

Arrivato a Casa Milan soltanto a seguito del “no” di Luciano Spalletti, accolto tra mille perplessità dai tifosi rossoneri e rimasto nonostante sembrasse scontato il suo esonero al termine della stagione 2018/2019, Stefano Pioli ha conquistato tutti con il lavoro svolto e la professionalità mostrata.
Il Milan ha aperto un nuovo ciclo grazie alle idee del tecnico parmense: spazio ai giovani,  fuori il carattere e la personalità, si, Stefano Pioli ha vinto la sua più grande sfida professionale

Maignan, Theo e Leao: l’obiettivo è ripartire da loro

Stefano Pioli e Paolo Maldini
Stefano Pioli e Paolo Maldini – Nanopress.it

Ufficiale l’addio di Franck Kessie, Paolo Maldini avrà il duro compito di migliorare la qualità di una rosa già altamente competitiva. Il sogno e l’obiettivo di Casa Milan ora si chiama Champions League, le certezze sono Mike Maignan, Theo Hernandez e Rafael Leao, giovani promettenti prima, campioni affermati ora.
Sempre più insistenti le voci sul possibile arrivo dell’attaccante del Liverpool Divock Origi, elogiato spesso da Klopp ma sceso nelle gerarchie offensive dei Reds.
Fiducia e ambizione, non cambia la missione di Maldini, ora il Milan va riportato sul tetto d’Europa!