Guerra Ucraina: la Nato si muove in fretta, Zelensky chiede una ricostruzione immediata

Ultimi aggiornamenti sulla Guerra tra Russia e Ucraina, il conflitto che ormai si sta consumando da fine febbraio. Ecco cosa sta succedendo e come si sta muovendo la Nato in questo scenario terribile.

Bandiera Ucraina
Bandiera Ucraina – Nanopress.it

Arrivata al 132esimo giorno, la Guerra tra Russia e Ucraina ha devastato un’intero Paese, che ancora subisce ogni giorno bombardamenti e attacchi da parte dell’esercito di Vladimir Putin.

In queste ore, ci sono stati degli sviluppi per quanto riguarda la Nato, che si sta muovendo per far entrare più velocemente possibile alcuni Paesi e, inoltre, Zelensky ha presentato un piano di ricostruzione per il suo territorio. Ecco le ultime novità.

Le novità sulla guerra in Ucraina, Zelensky presenta un piano di ricostruzione

Il presidente ucraino Zelensky ieri, lunedì 4 luglio 2022, ha presentato un piano di ricostruzione per il suo Paese, che richiede oltre 750 miliardi di dollari.

Il Presidente Ucraino Zelensky
Il Presidente Ucraino Zelensky – Nanopress.it

L’Ucraina, in questi 132 giorni di guerra, è stata effettivamente devastata in molte zone. Il Presidente ha invocato l’aiuto di tutta la comunità mondiale, affermando che la ricostruzione dell’Ucraina deve essere un dovere condiviso dal mondo democratico intero.

Parlando alla Conferenza per la ripresa dell’Ucraina in Svizzera, il presidente ucraino, seguito da una serie di ministri del governo, ha descritto la massiccia distruzione e le enormi necessità del Paese, da quando la Russia ha lanciato la sua invasione lo scorso 24 febbraio.

Il piano del Presidente è progettato su 10 anni e prevede tre fasi: una prima incentrata sulla riparazione di cose importanti, utili alla vita quotidiana delle persone, come l’approvvigionamento idrico, che è in corso, la seconda comprende progetti di alloggi temporanei, ospedali e scuole, e la terza mira a trasformare il paese a lungo termine.

Intanto, la Russia ha dichiarato la vittoria nella regione ucraina orientale di Luhansk, dopo che le forze ucraine si sono ritirate dalla zona. Dopo questa notizia, Putin ha affermato che le unità militari che hanno preso parte alle ostilità attive devono riposarsi, per aumentare le loro capacità di combattimento.

La Nato inizia il processo di annessione della Finlandia e della Svezia

Tra le news più rilevanti sulla Guerra in Ucraina, c’è anche il movimento della NATO, che ha deciso di iniziare il processo di ratificazione per l’annessione della Finlandia e della Svezia.

La Russia si oppone fermamente all’adesione dei due stati alla Nato, utilizzando l’espansione dell’alleanza militare difensiva dell’Occidente come pretesto per la sua guerra in Ucraina.

Entrambi i paesi hanno mantenuto uno status neutrale per anni, ma dall’invasione russa dell’Ucraina il sostegno all’adesione alla Nato è aumentato drammaticamente.