Meteo, stop al caldo africano: arrivano temporali e aria fresca

Il caldo lascia l’Italia e finalmente da metà della prossima settimana arriveranno temporali e si starà più freschi.

Temperature più fresche
Temperature più fresche – Nanopress.it

Addio a Caronte, attesi temporali a tratti anche molto violenti, portati dall’anticiclone delle Azzorre.

Il caldo lascia l’Italia

Finalmente la notizia che tutti stavamo aspettando, il caldo lascia l’Italia e l’anticiclone Caronte, che si era aggiunto ai devastanti Hannibal e Scipione, arretrerà gradualmente lasciando spazio a quello delle Azzorre.

Da parecchi anni quest’ultimo era assente dall’Italia, ma grazie al suo avanzamento porterà una vera e propria ventata di fresco, indebolendo Caronte e rimandandolo al mittente un po’ alla volta.

Si tratta di due anticicloni ben distinti, infatti le masse d’aria che trasportano sono differenti: Caronte, ossia quello africano, ha correnti provenienti dal deserto e quindi risultano davvero roventi con temperature bollenti, a causa anche dell’attraversamento del Mar Mediterraneo che le carica di umidità.

L’anticiclone delle Azzorre invece spinge correnti che provengono dall’Oceano Atlantico e risultano quindi meno calde.

Cosa succederà nei prossimi giorni

Questo anticiclone che sostituirà Caronte porterà all’avanzata dell’alta pressione verso il Vecchio Continente e questo favorirà una brusco calo delle temperature grazie alla discesa di aria fresca.

Questa notizia era attesa da tutti gli italiani, che da maggio ormai fanno i conti con una situazione davvero drammatica e ingestibile, riguardante non solo l’impossibilità nell’effettuare anche le cose più semplici a causa della spossatezza, ma soprattutto, la mancanza di acqua che rende secchi i fiumi e aridi i campi coltivati.

In Italia, le temperature fresche arriveranno dalle Alpi Giulie, la prima zona in cui dall’Europa, l’anticiclone delle Azzorre attraverserà l’Italia, espandendosi gradualmente in tutto il Paese.

Il clima bollente di questi giorni lascerà dunque spazio a temperature più sopportabili ma il forte contrasto scatenerà fenomeni temporaleschi che in alcune zone potrebbero essere anche molto intensi.

Addirittura, gli esperti si aspettano temporali e grandine sul Triveneto e successivamente in quasi tutto il Centro Sud. In alcuni casi, la violenza dei temporali si trasformerà in trombe marine e tornado sulla terraferma.

Nuvole
Nuvole – Nanopress.it

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.ilmeteo.it, informa che oltre ai temporali, i prossimi giorni saranno caratterizzati dall’abbassamento delle temperature, che crolleranno bruscamente per quanto riguarda i valori massimi.

Si pensa che rispetto a questo periodo, il crollo termico si attesti intorno ai 15 gradi e le regioni maggiormente interessate da questa peculiarità saranno l’Abruzzo, la Puglia e il Molise.

Per il resto, l’Italia sarà interessata da venti freschi ma secchi, che porteranno le temperature ad abbassarsi di circa 6 gradi e quindi il caldo sarà decisamente più sopportabile e per nulla afoso.

Una buona notizia dunque, un cambiamento che porterà il weekend del 9 e 10 luglio ad essere soleggiato ma ventilato e piacevole ovunque.