Giovanni Allevi commosso: “Grazie a tutti per il coraggio che mi date”

Dall’ospedale dove sta combattendo il mieloma che gli è stato diagnosticato a giugno, Giovanni Allevi ha ringraziato i suoi fan.

Giovanni Allevi
Giovanni Allevi – Nanopress.it

In un video postato sui social è apparso in lacrime mentre ringrazia i suoi fan per la vicinanza e per il coraggio che gli infondono in questo periodo difficile alle prese con la malattia che ha sconvolto la sua vita.

Giovanni Allevi lotta contro un mieloma

Nello scorso giugno i medici hanno diagnosticato al famoso compositore Giovanni Allevi un aggressivo mieloma.

Era il 25 giugno quando l’artista comunicava l’inizio della sua battaglia contro il tumore, chiedendo anche in quell’occasione l’appoggio del suo pubblico.

Dall’ospedale scrisse:

“con il cuore colmo di gratitudine vi ringrazio per l’amore che mi state dando. il dolore è insopportabile ma grazie a voi vincerò questa battaglia. vi amo.”

Una settimana prima il pianista aveva annunciato la sua malattia e per questo motivo sarebbe rimasto per un po’ di tempo lontano dal palco, infatti annullò il tour estivo previsto per l’estate del 2022.

L’annuncio dello stop di “Estasi 2022” arrivò con queste parole:

“ho scoperto di avere una brutta malattia dal suono dolce, mieloma, ma non per questo meno insidiosa. la mia angoscia peggiore è quella di addolorare la mia famiglia e tutti coloro che mi sono vicini. ho sembre combattuto le mie battaglie con la musica, ora dovrò farlo lontano dal mio pubblico e dal palco.”

In questo nuovo video arrivato pubblicato poche ore fa, Allevi ringrazia il pubblico per i messaggi di affetto che lo stanno aiutando molto a farsi coraggio.

Giovanni Allevi
Giovanni Allevi – Nanopress.it

Prima di questo era arrivato un post di ringraziamento verso il personale medico della struttura dove si trova in cura, con una foto della porta del reparto dell’ospedale, facendo capire che stava intraprendendo un nuovo ciclo di cure.

Chi è Giovanni Allevi

Nato ad Ascoli Piceno nel 1969, Giovanni Allevi è uno dei più grandi esponenti della musica contemporanea al pianoforte per quanto riguarda l’Italia.

Amato da un pubblico internazionale di diverse generazioni, il pianista, compositore e scrittore ha pubblicato 16 album nella sua carriera.

Laureato in filosofia con il massimo dei voti nel 1998, segue la sua passione per la musica diplomandosi in pianoforte nel 1990 e in composizione nel 2001.

Ha fatto parte della banda dell’Esercito italiano e lavorato in moltissimi teatri.

Fra gli ultimi lavori abbiamo il terzo album per pianoforte pubblicato nel 2005, “No concept”, presentato anche in Cina e a New York. Tre anni dopo si è esibito in Senato con un concerto i cui proventi sono stati devoluti al Bambino Gesù di Roma e l’evento è stato trasmetto in diretta su Rai 1.

Nel 2009 ha collaborato con Claudio Baglioni per la realizzazione di un brano nel disco dell’artista.

Nel 2012 ha pubblicato la raccolta “Sunrise” e nel 2015 è stato ospite al Festival di Sanremo condotto da Carlo conti, esibendosi con “Loving You”. Nello stesso anno ha composto il nuovo inno della Serie A.

Allevi si è sempre autodefinito un compositore di musica contemporanea ma ha ricevuto diversi giudizi negativi dalla critica nonostante il suo successo mediatico e commerciale, fra questi quello di Uto Ughi e il critico musicale Alberto Barbadoro.

Chi invece ha espresso pareri positivi è stato il pianista Nazareno Carusi ma anche l’arrangiatore Gian Piero Reverberi che lo ha definito un pianista di qualità.

Che siano critiche positive o negative, non hanno mai fermato il sostegno dei fan che sempre lo ha seguito in ogni avventura, anche in questa molto spiacevole in cui non è mai lasciato solo, a partire dalla moglie Nada e i figli Giorgio e Leonardo.